Ue, Bernaudo: “Flat tax europea e concorrenza fiscale tra Stati”

"Resta dissenso, ma spinte antieuropee stanno cedendo il passo"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Dopo la vittoria di Macron sulla Le Pen, che segue quella di Rajoy in Spagna contro Podemos e di Rutte in Olanda contro Wilders è chiaro che le spinte sovraniste ed antieuropee stanno cedendo il passo, anche se rimane vigoroso il dissenso verso questa Europa”. Così il leader di Sos partita Iva, Andrea Bernaudo, commenta i risultati del voto in Francia.

“Interessante la reazione di Marine Le Pen- continua- che ha dichiarato di voler cambiar nome al Front National annunciando di voler avviare una politica delle alleanze, un esempio che dovrebbero seguire i suoi epigoni qui in Italia. Nel merito delle riforme utili per l’Ue a noi produttori interessa la parte fiscale, e su questo punto non siamo d’accordo con l’armonizzazione fiscale da più parti evocata, perché potrebbe generare un livellamento a rialzo, anziché a ribasso come necessario, puntiamo al modello Usa e ad una flat tax europea– conclude- e ad una libera e sana concorrenza fiscale tra Stati”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»