Coronavirus, altri 610 morti. Crescono i pazienti in isolamento domiciliare, diminuiscono i ricoveri

Ecco i dati diffusi oggi dalla Protezione civile in conferenza stampa
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Sono 610 i nuovi decessi registrati nella giornata di oggi. Il totale delle vittime per l’epidemia di coronavirus sale così a 18.279. Il totale delle persone attualmente malate è salito a 96.877, in aumento di 1.615 rispetto a ieri, ma prosegue ancora il calo dei pazienti ricoverati nelle terapie intensive (3.605, -88) e nei reparti ordinari (28.399, -86). Il dato dei pazienti in isolamento domiciliare sale invece al 68% del totale, un valore cresciuto di 8 punti dall’inizio di aprile. Questi i dati diffusi oggi in conferenza stampa dalla Protezione civile.

“Negli ultimi cinque giorni, ben quattro si sono conlcusi con un numero negativo di pazienti ricoverati. Cinque su cinque per quanto riguarda le terapie intensive. Evidentemente, questo documenta che c’è una riduzione della pressione sanitaria, un dato che va visto anche in prospettiva perchè, quando si parla di fase 2, ridurre questa pressione sarà utile nell’ottimizzare la gestione dei malati affetti da parolgie diverse da covid 19”. Così Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di sanità.

“Oggi- spiega ancora Lopcatelli- pur nel numero ancora importante di decessi registrati ci sono 10 regioni localizzate al centro sud e la provincia autonoma di Bolzano in cui il numero è inferiore alle 10 unità. Un successo importante da attribuire alle performance delle misure di contenimento e alle capacità del Ssn”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

9 Aprile 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»