Coronavirus, il fondatore di Twitter dona un miliardo di dollari

Il 28% del suo patrimonio (3,6 miliardi di dollari)
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – In molti in tutto il mondo, dagli imprenditori alle star del mondo dello spettacolo, hanno deciso di sostenere la battaglia contro il Covid-19, con delle donazioni, ma quella dell’amministratore generale di Twitter, Jack Dorsey, è sicuramente la più generosa. Un miliardo di dollari, il 28% del suo patrimonio (3,6 miliardi di dollari).

LEGGI ANCHE: Coronavirus, la famiglia Della Valle dona 5 milioni per le famiglie degli operatori sanitari deceduti

Coronavirus, Berlusconi dona 10 milioni di euro per la terapia intensiva

Ad annunciarlo è stato lo stesso Dorsey sui social, che ha spiegato come questi soldi verranno tracciati per garantire il massimo della trasparenza. La donazione servira’ ad affrontare l’emergenza Coronavirus, ma non solo. “Una volta disarmata la pandemia, l’attenzione si spostera’ sulla salute e l’educazione delle donne e sul reddito universale”, si legge ancora nel tweet.

I’m moving $1B of my Square equity (~28% of my wealth) to #startsmall LLC to fund global COVID-19 relief. After we disarm this pandemic, the focus will shift to girl’s health and education, and UBI. It will operate transparently, all flows tracked here: https://t.co/hVkUczDQmz

— jack (@jack) April 7, 2020

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»