Lavoro, nuovo asse tra Cgil e M5S? Domani incontro su ‘Carta dei diritti’

La ‘Carta dei diritti universali del lavoro’, proposta di legge di iniziativa popolare che ha raccolto quasi 1,2 milioni di firme, è stata incardinata nella scorsa legislatura presso la commissione Lavoro della Camera dei deputati.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Una delegazione della Cgil, guidata dal segretario generale Susanna Camusso, incontrerà domani il presidente del Gruppo Parlamentare Movimento 5 Stelle al Senato, Danilo Toninelli. L’incontro avrà luogo, alle ore 15.30, presso gli uffici della Presidenza del Gruppo Parlamentare Movimento 5 Stelle al Senato, a Palazzo Carpegna, via degli Staderari 2.

L’appuntamento è stato fissato a seguito di una richiesta d’incontro sulla ‘Carta dei diritti universali del lavoro’, che il segretario generale della Cgil aveva inviato la settimana scorsa ai presidenti di Camera e Senato e di tutti i gruppi parlamentari.

LEGGI ANCHE: Lavoro, il M5S pensa a reintrodurre l’Art. 18: “Diritti sono fondamentali”

La ‘Carta dei diritti universali del lavoro’, proposta di legge di iniziativa popolare che ha raccolto quasi 1,2 milioni di firme, è stata incardinata nella scorsa legislatura presso la commissione Lavoro della Camera dei deputati.

L’auspicio di Camusso per questo avvio di Legislatura è quello di “poter proseguire il percorso e stabilire una proficua interlocuzione, considerata l’importanza dei temi, fondamentali per il futuro del nostro Paese”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»