Toti: “Scandaloso che alcuni medici di base non collaborino alla campagna vaccinale”

giovanni toti
Il presidente della Liguria denuncia l'arrivo di segnalazioni di dottori che dicono ai pazienti di non saper prenotare o limitano la reperibilità e questo "inficia ingiustamente lo sforzo di un’intera categoria”
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

GENOVA – “Ci arrivano segnalazioni di medici di medicina generale che dicono di non sapere come prenotare il vaccino per i propri pazienti, che chiudono il telefono o che limitano la reperibilità. Trovo che sia un comportamento scandaloso, che mette i brividi lungo schiena e inficia ingiustamente lo sforzo di un’intera categoria”. Così il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, nel punto stampa di fine giornata sull’andamento della pandemia. Oggi alle 14 sono iniziate le prenotazioni dei vaccini dai medici di medicina generale per personale scolastico, di polizia locale, degli uffici giudiziari, i volontari di protezione civile, i soggetti vulnerabili e ultravulnerabili. Questi ultimi verranno solo qualificati dai medici di base, ma saranno vaccinati dal sistema sanitario regionale con Pfizer e Moderna. Nelle prime tre ore, sono stati 5.212 i pazienti presi in carico e 3.587 gli appuntamenti già fissati negli hub gestiti dai medici di medicina generale che apriranno lunedì prossimo.

Non esiste un medico, se non per sua negligenza grave, che non conosca i suoi compiti nella campagna vaccinale, servizio che deve fornire come stabilito da contratto nazionale e appositamente retribuito- prosegue il governatore-, la Regione ha fornito a tutti ogni strumento utile e informazione. Evitiamo che il comportamento scorretto di pochissime persone infici il gigantesco ed encomiabile sforzo di un’intera categoria”. Per i medici che avessero ancora necessità di chiarimenti è stato attivato un help desk interno, mentre nei prossimi giorni verrà attivato un numero verde dedicato ai cittadini che potranno segnalare disservizi. “Per il primo giorno, il sistema ha funzionato piuttosto bene- conclude Toti- ringrazio i medici di medicina generale che hanno collaborato perché non era scontato ed è uno sforzo importante”.

LEGGI ANCHE: Toti: “Didattica a distanza solo per superiori, per non scombinare le famiglie”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»