Tentano di introdurre cellulari nel carcere di Siracusa con un drone, denunciati

drone carcere siracusa
Si tratta di due catanesi di 26 e 20 anni, notati da una pattuglia della polizia in perlustrazione nei pressi della casa circondariale
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

PALERMO – Tentavano di introdurre quattro cellulari all’interno del carcere di Siracusa con un drone ma sono stati scoperti e denunciati dalla polizia. Si tratta di due catanesi di 26 e 20 anni, notati da una pattuglia in perlustrazione sulla strada provinciale 12, nel tratto che va da Floridia a Canicattini Bagni, all’altezza del carcere.
I due, entrati con una Smart in una strada laterale parallela alle mura carcerarie, sono stati sorpresi ad armeggiare con un grosso drone con attaccati i cellulari muniti di schede telefoniche prepagate. Il drone e i cellulari sono stati sequestrati.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»