Morte Kobe Bryant, la perizia rivela errore del pilota dell’elicottero

kobe bryant
Lo scrive 'The Guardian', riportando le parole di Robert Sumwalt, presidente del National Transportation Safety Board (NTSB), durante un'audizione per illustrare la perizia effettuata e specificare la probabile causa o le cause dello schianto
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – L’incidente aereo che provocò la morte di Kobe Bryant, sua figlia e altre sette persone è stato probabilmente causato da un errore del pilota, disorientato tra le nuvole. Lo scrive ‘The Guardian’, riportando le parole di Robert Sumwalt, presidente del National Transportation Safety Board (NTSB), durante un’audizione per illustrare la perizia effettuata e specificare la probabile causa o le cause dello schianto. Secondo il rapporto, al pilota Ara Zobayan era stato comunicato il divieto di attraversare la perturbazione in corso. L’elicottero Sikorsky S-76 provò a superare le nuvole ma si schiantò sulle colline della California meridionale, uccidendo tutti a bordo.

LEGGI ANCHE: “Kobe uno di noi”: a Reggio Emilia una piazza per il campione

La famiglia Bryant non vuole celebrare l’anniversario della morte di Kobe

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»