Il sindaco di Sanremo: “Noi in zona rossa? Situazione da monitorare”

negozi chiusi
Il sindaco Alberto Biancheri è preoccupato dall'aumento di contagi: "Non posso dire quali saranno le nostre indicazioni, ma stiamo valutando i protocolli"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Da qualche giorno sono in contatto con l’Asl per capire la situazione della nostra zona, da Ventimiglia a Sanremo. C’è stato un aumento dei contagi negli ultimi dieci giorni dovuti soprattutto alla circolazione del Covid in Costa Azzurra. Credo che questa situazione vada monitorata giorno per giorno con molta attenzione”. Queste le parole di Alberto Biancheri, sindaco di Sanremo, sull’aumento dei contagi in Liguria e sul possibile passaggio in zona rossa. Il primo cittadino è intervenuto alla conferenza stampa di presentazione della 71esima edizione del festival, in programma dal 2 al 6 marzo al Teatro Ariston.

LEGGI ANCHE: Sanremo, Amadeus presenta il Festival: “Grande show di rinascita”

“Bisognerà far fare alla città, nei giorni precedenti alla kermesse, uno sforzo per avere un evento più sicuro e di questo ne ho parlato anche con il presidente Toti. Al momento – ha continuato Biancheri – non posso dire quelle che saranno le nostre indicazioni perché non conosco ancora ufficialmente quello che farà la Regione. Quello che vogliamo è che Sanremo 71 si svolga in massima sicurezza, con i protocolli che ci sono e con le misure che adotteremo”. Il sindaco ha poi aggiunto: “È un momento particolare ed organizzare un evento del genere in questa situazione è difficile. Ieri ho avuto un incontro in Prefettura e stiamo valutando i protocolli sanitari al di fuori dell’Ariston, con la massima collaborazione delle forze dell’ordine, del questore e con la dirigenza Asl per far sì che si svolga un festival nella massima sicurezza e questo non vuol dire che bisogna per forza blindare una città per essere sicuri. Ma sarà monitorata la situazione con molta attenzione. Abbiamo rinunciato, insieme alla Rai, a tutti gli eventi collaterali e questo comporterà anche dei problemi alle varie attività economiche ma abbiamo fatto questa scelta per la sicurezza sanitaria”.

LEGGI ANCHE: Sagome di Zaki a Sanremo? Amadeus: “Nobile la proposta di Amnesty”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»