Covid, Lopalco: “In Puglia test rapidi gratuiti in farmacia per operatori scolastici”

"Saranno messi in priorità per quanto riguarda la vaccinazione, con l'utilizzo del vaccino AstraZeneca, vaccino che nelle regioni arriverà in questa settimana"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

BARI –  “L’operatore scolastico ha diritto a un tampone antigenico ogni quindici giorni. A questo proposito, stiamo per stringere un accordo con le farmacie, in maniera che gli operatori scolastici possano direttamente andare in farmacia e gratuitamente avere diritto a questo tampone, che rende un po’ tutto il settore dei lavoratori della scuola più tranquillo”. Lo ha detto l’assessore regionale alla Sanità della Puglia, Pier Luigi Lopalco, intervenendo nel corso dei lavori del Consiglio regionale.

“Ci siamo impegnati come Regione a porre la vaccinazione agli operatori scolastici come priorità – ha continuato – Proprio domani mattina sarà perfezionato il piano vaccinazioni Covid da parte del ministero, che sta riportando le priorità delle categorie da vaccinare. Gli operatori della scuola saranno messi in priorità per quanto riguarda la vaccinazione, con l’utilizzo del vaccino AstraZeneca, vaccino che nelle regioni arriverà in questa settimana”. “Già a partire dalla prossima settimana – ha spiegato l’epidemiologo – possiamo avviare, con l’adesione degli operatori scolastici, personale docente e non docente, nelle scuole per chi vuole essere vaccinato, e partiremo immediatamente con la vaccinazione nelle scuole degli operatori scolastici”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»