Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Comunali, Salvini: “Facciamo primarie di centrodestra se manca la sintesi”

matteo salvini imago
Per il leader del Carroccio le primarie sono l'unica via perché non si ripeta altrove quello che è successo a Milano o Roma durante le amministrative
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

MILANO – “Se ognuno esprime il suo candidato a prescindere dalla squadra, questo non è un gioco di squadra. L’invito al centrodestra è: laddove non c’è una sintesi si chiede ai cittadini e poi chi vince è il candidato“. Così Matteo Salvini, segretario della Lega, a margine di una riunione del partito in consiglio regionale a Milano, lancia ufficialmente l’idea delle primarie del centrodestra in vista delle amministrative 2022.

“Piuttosto che litigare per mesi su tizio e su caio”, sintetizza il leader del Carroccio, le primarie sono l’unica via perché non si ripeta altrove quello che è successo a Milano o Roma durante le amministrative da poco concluse. A Como, ad esempio, Fratelli d’Italia ha già individuato il suo candidato nel coordinatore locale del partito Stefano Molinari: “Laddove c’è un accordo” come a “Monza, Lodi e Genova” con un “sindaco uscente che ha lavorato bene” il piano è convergere, in caso contrario, come a Como appunto, dato che “c’è più di una proposta, facciamo le primarie, chiediamo ai cittadini”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»