È ‘Erection day’, su Pornhub s’impenna il traffico

L'andamento delle connessioni a Pornhub ha risentito dell'evoluzione dello spoglio: la lentezza dei risultati ha fatto tornare le persone in rete, soprattutto i maschi
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Eccitazione record la mattina e discreta tenuta pure la sera, in controtendenza rispetto al 2016 quando alla stessa ora la vittoria di Donald Trump era già chiara: è la fotografia dell'”Erection Day”, come il sito di condivisione video Pornhub ha ribattezzato la giornata clou del voto americano.

La tendenza è documentata con tanto di grafici a barre, mappe Stato per Stato e diagrammi cartesiani, realizzati su richiesta della piattaforma digitale Mashable. Le statistiche per martedì 3 novembre dicono allora che di buon mattino, prima ancora dell’apertura dei seggi, il traffico di utenti su Pornhub era di almeno il 14 per cento superiore alla media.

 

Dopo mezzogiorno, a scrutinio in corso, c’è stato un calo che si è accentuato fino alle sei del pomeriggio (-11 per cento). “Gli americani aspettavano con ansia i risultati” annotano gli esperti di Pornhub. Nuova impennata, però, una volta capito che il nome del vincitore tra Trump e lo sfidante Joe Biden non sarebbe arrivato presto: a notte fonda ripresa di attività, con un +10 per cento alle tre, in controtendenza rispetto a quattro anni prima quando con l’annuncio della vittoria di Trump si era registrato un -23 per cento.

Dalle statistiche emerge anche una dimensione di genere, oltre che di partito e di aree geografiche. Pare che dopo la mezzanotte, nell’incertezza del futuro o forse prendendo atto di una prova di Trump oltre le previsioni, ad attivarsi siano stati soprattutto i maschi (+17 per cento). Donne invece più caute o preoccupate un po’ tutto il giorno, come documenterebbe il -17 per cento delle cinque del pomeriggio, prima che la notte e il voto per posta preparassero il recupero e l’elezione di Biden.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

8 Novembre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»