Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Giovane ucciso in una rissa a Marsala, cinque fermati

La vittima si chiamava Luigi Loria e aveva 28 anni. È morto in ospedale, dove è stato trasportato d'urgenza dopo l'aggressione subita nei pressi di una pizzeria
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

PALERMO – Omicidio nella notte a Marsala, in provincia di Trapani. Un 28enne è stato accoltellato a morte al culmine di una rissa in centro storico. La polizia ha fermato cinque persone.

La vittima si chiamava Luigi Loria. Il giovane è morto all’ospedale Paolo Borsellino, dove è stato trasportato d’urgenza dopo l’aggressione subita nei pressi di una pizzeria.

GRILLO (SINDACO DI MARSALA) : “CITTÀ HA IL PROBLEMA DELLA SICUREZZA”

Un inaccettabile atto di violenza in città, che ci ricorda che non dobbiamo mai abbassare la guardia contro ogni forma di violenza. Esprimo un sentito ringraziamento alle forze dell’ordine e alla magistratura per l’intenso lavoro che stanno svolgendo in queste ore per fare luce sul delitto”. Lo si legge in una nota del sindaco di Marsala, Massimo Grillo, in merito all’omicidio avvenuto questa notte nel centro storico della cittadina trapanese.

“Da quando ci siamo insediati ci siamo occupati del problema sicurezza in maniera continuativa e nei mesi scorsi avevo sollecitato la polizia municipale a installare in quella strada e in altre aree delle telecamere di videosorveglianza – prosegue Grillo -. Cosa che era stata fatta tempestivamente. La videosorveglianza del territorio è uno strumento importante di monitoraggio e controllo del territorio. Nel caso specifico gli inquirenti e la magistratura, ove lo ritenessero opportuno, potranno avvalersi nel prosieguo delle indagini di quanto predisposto per tempo dal Comando dei vigili urbani“.

Secondo Grillo “Marsala vive un problema sicurezza e lo vive già da tanti anni. In questi mesi sono state continue le interlocuzioni da parte dell’Amministrazione con prefettura e questura, un dialogo continuo per trovare soluzioni concrete al problema – aggiunge -. Abbiamo più volte chiesto un aumento della presenza delle forze dell’ordine in città, abbiamo chiesto anche di istituire nuovamente le figure dei Falchi per presidiare al meglio il territorio, a cominciare dalle zone critiche e in queste settimane stiamo per stipulare un protocollo con la prefettura che permetterà sul territorio marsalese l’applicazione di nuove misure e strumenti innovativi che certamente assicureranno maggiore controllo del territorio grazie anche ad un maggiore coinvolgimento della comunità cittadina”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»