Sala affonda il M5s: “Se corro io, divisi da loro”

Beppe Sala contro la "scarsa competenza"degli esponenti 5 stelle: "A Milano hanno raccolto persone magari non della qualità percepita"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

MILANO – “Se mi dovessi candidare io credo che sarebbe saggio che la parte politica che mi sostiene, ossia il centrosinistra, si presenti alle elezioni con proposte diverse e liste diverse dal M5S, perché in una realtà come Milano ci sono diversità di vedute: detto ciò, io guardo il M5S con molto rispetto e ci parlo”. Lo afferma il sindaco di Milano Giuseppe Sala durante un intervento a SkyTg24, a proposito di una possibile ‘riproposizione’ in scala cittadina dell’alleanza di governo.

A detta del sindaco a Milano ciò che non piace dei M5S “è la scarsa competenza di molti di loro e il fatto che un movimento nato anche in fretta per i tempi della politica abbia raccolto qua e là persone magari non della qualità percepita”. Tuttavia, Sala inquadra il M5s come un grande contenitore al cui interno ci sono “istanze e capacità che vanno considerate”.

Tuttavia c’è bisogno che si faccia “un salto di qualità”. Poi, “non è che gli altri partiti siano solo composti da professionisti- riconosce- però è chiaro che il M5S ha dimostrato spesso di avere elementi più deboli“. 

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

8 Ottobre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»