VIDEO | Ecco le nuove puntate di ‘Doc’, Argentero: “Avrete le risposte alle domande in sospeso”

Le nuove puntate in onda dal 15 ottobre su Rai 1, l'attore: "Ho recitato il ruolo del padre che perde un figlio prima di esserlo nella vita, è stato complicato ma mi ha fatto riflettere"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Luca Argentero torna a vestire il camice bianco: dal 15 ottobre arrivano infatti, in prima serata su Rai 1, le nuove puntate di ‘Doc – Nelle tue mani’. Otto i nuovi episodi della serie tv campione d’ascolti (8 milioni di telespettatori nelle prime puntate andate in onda in primavera), che andranno a completare la prima stagione, le cui riprese, bloccate dall’emergenza Coronavirus, sono ripartite a giugno, poco dopo la fine del lockdown. “È stato motivo di felicità tornare a lavoro. Eravamo euforici, perché avevamo i risultati della prima parte della stagione”, ha dichiarato all’agenzia Dire Luca Argentero, intervistato alla Casa del Cinema dove si è svolta la conferenza stampa di presentazione dei nuovi episodi della serie. “Raramente in 15 anni di carriera sono stato fermato così tanto per strada e mi ha colpito il fatto che fossero padri, madri, figli. ‘Doc’ ha riunito tutta la famiglia davanti al televisore. E questo per me è l’apice del successo”, ha spiegato. 

PICCIONI: “CURAVO IL COVID DI GIORNO, DI SERA GUARDAVO ‘DOC'”

‘Doc – Nelle tue mani’ è tratto dalla storia vera del medico Pierdante Piccioni, raccontata nel libro “Meno dodici’, che a seguito di un incidente ha perso 12 anni di memoria. Quando sono andati in onda i primi episodi “io da primario di Codogno, quel Codogno, curavo i malati di Covid-19 il giorno e la sera guardavo ‘Doc’, è  stato terapeutico. Questa è una serie terapeutica– ha dichiarato Piccioni durante la conferenza stampa. “Mi sono molto riconosciuto nella fiction. È emerso l’handicap professionale (perché il mondo è andato avanti), e quello emotivo. Io vivo dei ricordi degli altri, quei 12 anni non li ho recuperati. Riguardo alla ‘prefrontalità’ (che lo ha colpito a seguito dell’incidente, e che gli impedisce di mentire ndr) Io dico sempre quello che penso, a volte non penso quello che dico”, ha aggiunto sorridendo.

ARGENTERO: “HO RECITATO IL PADRE CHE PERDE IL FIGLIO PRIMA DI ESSERE PAPÀ NELLA VITA, COMPLICATO”

Nella sua trasposizione sul piccolo schermo Pierdante Piccioni diventa Andrea Fanti, e tra i ricordi che gli vengono sottratti, dopo essere stato colpito da un proiettile, c’è la morte del figlio, che ha sgretolato la sua famiglia e lo ha reso duro e impassibile. “Quando giravamo le scene della perdita del figlio la mia compagna era incinta, e questo è stato un pensiero difficile da metabolizzare. Però è stato interessante, ho iniziato a esplorare il tema della genitorialità mentre stavo diventando padre. Mi ha fatto pensare”, ha raccontato Argentero.

IL COVID NELLE PROSSIME STAGIONI? “CHISSÀ”

Il Coronavius all’interno delle prossime stagioni? È un’ipotesi che l’attore non esclude e valuta come interessante, mentre per quanto riguarda le anticipazioni non si lascia andare, dichiarando soltanto che nei primissimi episodi che andranno in onda si scioglieranno alcuni nodi dei protagonisti.

Nel cast della serie, diretta da Jan Maria Michelini e Ciro Visco, ci sono anche Matilde Gioli (presente alla conferenza stampa), Gianmarco Saurino, Sara Lazzaro, Pierpaolo Spollon, Giovanni Scifoni, Alberto Malanchino, Silvia Mazzieri, Simona Tabasco.

‘DOC’ AVRÀ UNA SECONDA STAGIONE E UN REMAKE IN LINGUA INGLESE

La seconda stagione di ‘Doc – Nelle tue mani’ si farà, ad annunciarlo è stata Matilde Bernabei, presidente di Lux Vide, co-produttrice insieme a Rai Fiction del medical drama, durante la presentazione dei nuovi episodi della prima stagione. Bernabei ha anche parlato del successo internazionale della serie, annunciando importanti novità. “‘Doc‘ sta andando in onda con successo in Portogallo e Spagna, e presto arriverà anche in Francia e in Inghilterra. Inoltre da tanti Paesi è giunta la richiesta della serie in versione italiana, segno di come cambiano i tempi, anche grazie alle nuove piattaforme e tecnologie”, ha dichiarato. Bernabei ha quindi annunciato che “un grande gruppo mondiale vuole comprare il format e realizzarlo in lingua inglese, per farlo girare per il mondo”.

‘DOC’, GIOLI: “NELLE NUOVE PUNTATE IL PERCORSO FRASTAGLIATO E EMOZIONATE DI GIULIA”

“Il personaggio della dottoressa Giulia Giordano nelle nuove puntate subirà’ un’evoluzione, farà un percorso frastagliato ma emozionante”, ha dichiarato all’agenzia Dire Matilde Gioli, che, come il medico che ha ispirato ‘Doc’, Pierdante Piccioni, in passato è stata vittima di un grave incidente, avvenuto nel suo caso in un parco acquatico, quando aveva 15 anni. “La spinta ad andare avanti viene dal sopravvivere, che è già una grande cosa- ha spiegato- di solito dopo un incidente si coglie la vita come una seconda occasione per vivere con gratitudine”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

8 Ottobre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»