Comunali a Roma, il Pd ‘invita’ Calenda alle primarie

Botta e risposta su twitter, Astorre: "Calenda ha ragione, si costruisca campo largo"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “Nessuno stop a nessuno. Azione e Carlo Calenda sono invitati e protagonisti della battaglia per rilanciare Roma”. E’ quanto si legge in un tweet pubblicato sul profilo del Pd Roma, in replica allo stesso Calenda – che postando un articolo uscito oggi su La Stampa dove si parla di uno suo stop alla candidatura a sindaco di Roma – scrive: “Un suggerimento al Pd. Qualsiasi decisione sulla capitale d’Italia, deve avere l’obiettivo portarla fuori dal sottosviluppo in cui versa, non stoppare candidati che non si sono candidati. Ad maiora”.

ASTORRE (PD): BENE CALENDA, SIA PROTAGONISTA CAMPO APERTO

Carlo Calenda ha ragione, si deve costruire un campo largo e un progetto per Roma”. Lo scrive in un comunicato il segretario del Pd Lazio, Bruno Astorre. “Non contro qualcuno. Per ricostruire la Capitale bisogna liberare energie, mettere in campo un piano di infrastrutture e di innovazione che sono vitali per la citta’, anche per combattere gli effetti economici del covid”.

“Il campo e’ aperto- e’ l’invito di Astorre- ed e’ quello di una coalizione ampia, con le forze politiche del centrosinistra, le associazioni e i movimenti che si riconoscono in quei valori e in una visione moderna della Capitale opposta a quella che Virginia Raggi e i suoi hanno offerto ai romani”.

Si aprira’ un grande ed entusiasmante percorso che si chiama primarie e di cui Azione e lo stesso Calenda possono, e ce lo auguriamo- conclude Astorre- essere protagonisti. Azioniamo ogni energia per Roma”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

8 Ottobre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»