Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Yoga della risata, dal 10 ottobre il festival a Peschiera del Garda

Ridere per più di 10 minuti produce una straordinaria biochimica del benessere, dall’effetto antidepressivo e ansiolitico
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Ridere per più di 10 minuti produce una straordinaria biochimica del benessere, dall’effetto antidepressivo e ansiolitico. Aumenta inoltre la respirazione e l’ossigeno, quindi l’energia, rinforza le difese immunitarie, allevia il dolore, potenzia la resilienza, l’intelligenza emotiva ed è il più efficace connettore sociale. Questi sono alcuni degli straordinari benefici ottenuti attraverso lo yoga della risata, una rivoluzionaria pratica in cui si ride per scelta, a cui saranno dedicati il Congresso e Festival italiani 2019, dal 10 al 13 ottobre al Parc Hotel di Peschiera del Garda (Vr), alla presenza dei fondatori della disciplina, il medico indiano dottor Madan Kataria e sua moglie Madhuri. 

Sarà un’occasione di formazione e condivisione aperta a tutti e con la possibilità di partecipare anche a una sola giornata. In programma oltre 40 speech e workshop pratici e poi risate, giochi e laughter dance, coreografica cerimonia d’apertura, Funny Night. 

L’evento è organizzato dalla master trainer Lara Lucaccioni, in collaborazione con l’associazione YoRido, con la main sponsorship di Gate-away.com, il portale immobiliare per l’estero, che ha scelto lo yoga della risata come strumento di team building nella propria azienda, e la media partnership di ‘iO Donna’, il femminile del Corriere della Sera. 

Una presenza importante, inoltre, sarà quella della Lega del Filo d’Oro, associazione in sostegno delle persone sordocieche e con altri gravi disabilità. Al congresso e festival saranno presenti i maggiori esponenti italiani e stranieri della disciplina, accompagnati da importanti esperti esterni.

Lo yoga della risata è una disciplina semplice ed economica, che si pratica anche da soli ma la cui forza principale è data dal gruppo. È nata nel 1995 dall’intuizione che si può ridere senza l’aiuto di comicità portando invece il corpo a farlo per scelta, combinando tecniche di respirazione profonda proprie dello yoga a esercizi di risate diaframmatiche. È stato infatti scientificamente provato che il nostro cervello non distingue una risata vera da una autoindotta, per cui dopo 10-15 minuti si producono gli stessi innumerevoli benefici. Inoltre, per l’effetto contagio dei neuroni specchio dovuti al contatto visivo e della giocosità sperimentata durante la sessione, la risata finisce per divenire liberatoria, spontanea e contagiosa.

 “Mi sento benedetto per come lo Yoga della Risata stia facendo la differenza nella vita di così tante persone anche in Italia, come testimonia l’enorme interesse che si è creato intorno a questo Congresso- ha dichiarato Madan Kataria- È un’occasione di formazione e condivisione unica nel suo genere, anche per chi è ancora estraneo alla pratica. Da parte mia, tre gli speech che condividerò con tutti i partecipanti: il primo sarà interamente dedicato a quei suggerimenti per portare la pratica nella vita di ogni giorno, anche nei momenti difficili, sperimentando così lo spirito interiore della risata; nel secondo, per la prima volta in Italia, parlerò di come lo yoga della risata possa favorire l’intelligenza emotiva, ossia l’abilità di esprimere le emozioni nel giusto modo, così da essere in pace e armonia; nel terzo parlerò del futuro del movimento, considerando che nel 2020 ne saranno celebrati i 25 anni”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»