San Locca Day chiude in grande stile con l’Orchestra Senzaspine

BOLOGNA - Sarà l’Orchestra Senzaspine, con un concerto nella Basilica di
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

senzaspine4BOLOGNA – Sarà l’Orchestra Senzaspine, con un concerto nella Basilica di San Luca, a chiudere, domani 9 ottobre alle 19.30 la terza edizione del San Locca Day, l’evento ideato e organizzato dall’associazione Succede Solo a Bologna, lungo tutti i portici del Meloncello, a Bologna. “Dopo avere suonato in Piazza Maggiore la scorsa estate, per noi è una grande emozione dare un concerto nel Santuario di San Luca, altro luogo simbolo della nostra città”. Così i direttori dell’Orchestra Senzaspine Tommaso Ussardi e Matteo Parmeggiani commentano la loro partecipazione alla manifestazione. “Inoltre chiudere una così bella manifestazione, alla quale partecipiamo dalla prima edizione, ci rende felicissimi”. “Accogliere l’invito del Teatro Duse, che ha curato la selezione degli artisti– aggiungono Ussardi e Parmeggiani– è stato per noi naturale, perché fare cultura per tutti e ovunque è da sempre nella nostra missione di orchestra tradizionale, ma con uno spirito pop”.

senzaspine5In Basilica, l’Orchestra, che sarà diretta da entrambe le giovani bacchette, presenterà un programma di estratti dalla Sinfonia n. 1 di Beethoven e dalla Sinfonia n. 40 di Mozart.Come è nel suo stile, l’Orchestra riserverà anche una piccola sorpresa per il pubblico.

Un assaggio del carattere frizzante e sui generis dei Senzaspine si avrà già in mattinata, quando alle 11 all’altezza del Mistero VI, lungo il portico di San Luca, il Novensemble Senzaspine si esibirà con il suo repertorio pop-classico, coinvolgendo come sempre il pubblico, che resta ogni volta spiazzato dall’approccio divertente e divertito dei musicisti.

A tre anni dalla sua nascita, con oltre 200 eventi musicali all’attivo, l’Orchestra Senzaspine è un’ondata culturale che ha già travolto Bologna, con la sua idea di musica colta non solo da ascoltare, ma da vivere.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»