NEWS:

Bologna, firmata la delibera: piazza Aldrovandi è pedonale

Dopo anni di progettazioni e polemiche, la pedonalizzazione di piazza Aldrovandi è messa nero su bianco

Pubblicato:08-10-2016 11:43
Ultimo aggiornamento:17-12-2020 09:09

FacebookLinkedInXEmailWhatsApp

piazza_aldrovandi_BOLOGNA – Dopo anni di progettazioni e polemiche, la pedonalizzazione di piazza Aldrovandi è messa nero su bianco: la Giunta del Comune di Bologna ha approvato la delimitazione dell’area che sarà off-limits per le auto.

Nella delibera si dà atto che, rispetto alla proposta originaria, “le osservazioni ricevute dai cittadini e dagli operatori commerciali hanno imposto una ulteriore riflessione sui criteri ordinatori dell’intervento che hanno portato ad una rielaborazione del progetto” e poi, in una fase ulteriore, si è valutato di “perfezionare ulteriormente l’aspetto relativo all’integrazione delle diversi funzioni che l’area centrale della piazza può svolgere al fine di migliorare la vivibilità dello spazio urbano” e per “dare al contempo risposte certe agli operatori del mercato”.

Come spiegato nelle scorse settimane dall’assessore all’Economia, Matteo Lepore, in particolare si è deciso di evitare l’allargamento della pedana rialzata al centro della piazza, consentendo così le operazioni di carico e scarico.


Nella delibera, a questo proposito, viene spiegato che con ordinanze ad hoc il settore Mobilità “provvederà alla puntuale regolamentazione della circolazione all’interno dell’area pedonale, incluse le modalità di gestione della logistica delle merci”. Infine, è confermata anche la messa a disposizione di parcheggi per gli operatori in vicolo Bolognetti: la Giunta, infatti, con la delibera dà mandato agli uffici di “provvedere a tutti gli adempimenti necessari alla assegnazione, a titolo gratuito, agli operatori commerciali del mercato degli stalli posti nell’area di proprietà comunale situata in vicolo Bolognetti”.

di Maurizio Papa, giornalista

LEGGI ANCHE

Lunedì al via il restyling di piazza Aldrovandi, cantiere per 8 mesi

 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


California Consumer Privacy Act (CCPA) Opt-Out IconLe tue preferenze relative alla privacy