Roma 2024, Montezemolo: Candidatura va avanti anche con commissario o altra Giunta

ROMA - "No", non sarebbe un problema se al Comune di Roma arrivasse un commissario. Ha risposto cosi'
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “No”, non sarebbe un problema se al Comune di Roma arrivasse un commissario. Ha risposto cosi’ alle domande dei cronisti il presidente del Comitato promotore di Roma 2024, Luca Cordero di Montezemolo, dopo aver firmato un accordo con l’Ufficio scolastico regionale del Lazio. “Vedo positivamente il fatto che in questi mesi il mondo partitico sia rimasto fuori dalle Olimpiadi. Diversamente dal mondo istituzionale- ha spiegato Montezemolo- che ha sempre dato il suo grande sostegno, dal presidente della Repubblica a quello del Consiglio, passando per gli ambasciatori di tutto il mondo. Quindi c’è stata una forte presenza istituzionale e zero presenza partitica. Anche le polemiche degli ultimi mesi sul Comune di Roma- ha concluso- sono state completamente al di fuori dei Giochi. Continuerei a tenere separate le due cose“.

Luca Cordero di Montezemolo

Se a Roma dovesse arrivare una Giunta contraria alle Olimpiadi, sarebbe un problema? “Le grandi citta’ un’opportunità di questo genere la vogliono cogliere e noi non la facciamo perché c’è l’equazione inaccettabile ‘grande evento uguale ruberia’? Allora se diciamo così chiudiamo la saracinesca”.

“Noi costituiamo un comitato di garanti, che sono le massime autorità della giustizia italiana. Siamo in contatto con il presidente dell’Anac Cantone per le procedure“, ha sottolineato prima di concludere: “Se Parigi va avanti, se Londra va avanti, se Milano va avanti, noi ci godremo solo il Colosseo fino a quando stara’ in piedi”.

 

 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»