Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Comunali Napoli, escluse due liste di Maresca e una di Clemente

Non ammesse per vizi nella documentazione presentata
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI –  Arrivata l’ufficialità dell’esclusione per due delle 11 liste a sostegno del candidato sindaco a Napoli per il centrodestra Catello Maresca. Per la commissione prefettizia insediata negli uffici del parco Quadrifoglio a Soccavo, sede dell’Uffico elettorale del Comune di Napoli, sono fuori Catello Maresca sindaco e Catello Maresca. Le due liste riferimento diretto del candidato non sono state ammesse per vizi nella documentazione presentata.

“Non me l’aspettavo – commenta ai giornalisti Maresca – perché speravo che prevalessero la ragionevolezza e la logica, noi eravamo dentro con parte della documentazione ed i coadituoti stavano consegnando il resto. Ci hanno impedito di entrare a portare la documentazione integrativa. Gli avvocati sono già al lavoro: faremo valere i nostri diritti in ogni sede”. Contro “i formalismi”, Maresca punta a “far prevalere la democrazia”. Per quanto riguarda le altre liste in bilico, Animalisti e Prima Napoli, quest’ultima espressione della Lega, il magistrato in aspettativa non ha notizie. Stante la notifica, con l’esclusione delle due liste saltano le candidature a consiglieri, fra gli altri, di Pietro Diodato, Roberto Ionta, Daniela Villani, Gianluca Muscettola, Claudio Salvia, Roberto Cuciniello e Giuliana Covella. 

ESCLUSA LA LISTA ALESSANDRA CLEMENTE SINDACO

“Stiamo lavorando al ricorso che presenteremo al Tar in tempi celeri, siamo fiduciosi di un esito positivo”. Queste le parole della candidata sindaca di Napoli Alessandra Clemente alla conferma dell’esclusione della lista ‘Alessandra Clemente Sindaco’. La ricusazione della lista è avvenuta per “un vizio formale rilevato nella presentazione della stessa”. 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»