Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Il ministro Orlando difende il reddito di cittadinanza: “Discussione ridicola”

andrea orlando
"Se le politiche attive non funzionano per tutti è difficile che possano funzionare soltanto per i percettori di reddito di cittadinanza"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

FIRENZE – “La discussione se abbiano funzionato o meno le politiche attive per i percettori di reddito di cittadinanza è abbastanza ridicola, perché se non funzionano per tutti è difficile che possano funzionare soltanto per i percettori di reddito di cittadinanza che sono fra l’altro quelli che hanno forse bisogno di un sovrappiù”. Lo afferma il ministro del Lavoro, Andrea Orlando, durante la firma di un protocollo in Regione Toscana.

E se le politiche attive non ci sono, prosegue il ministro, “è difficile che possano aiutare chi cerca un lavoro, percepisca o non percepisca un reddito o un sussidio di qualunque natura. Il nostro compito è prima di tutto dare a tutti l’esigibilità di una serie di servizi che consentano effettivamente la possibilità di poter essere accompagnati al mondo del lavoro”.

LEGGI ANCHE: M5s, Conte blinda il reddito di cittadinanza: “Non si tocca, attacchi vergognosi da politici privilegiati”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»