Pil, Eurostat: “Italia terz’ultima nell’eurozona nel secondo trimestre”

Nessun Paese ha registrato numeri in positivo, solo Francia e Spagna peggio dell'Italia
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – La caduta del Pil, nel secondo trimestre -17,7% rispetto a un anno fa, posiziona l’Italia al terz’ultimo posto nell’Eurozona: solo Spagna e Francia hanno numeri peggiori di Roma. Lo rivelano i dati Eurostat, l’ufficio delle statistiche Ue, pubblicati oggi sull’andamento dell’economia dell’area.

Il Pil dei Paesi dell’area euro e’ diminuito dell’11,4% rispetto ai primi tre mesi del 2020 e del 13,9% in confronto a un anno fa: nessun Paese ha registrato numeri in positivo. Come sottolinea Eurostat, si tratta dei dati europei peggiori dall’inizio delle rilevazioni nel 1995.

LEGGI ANCHE: Pil, Istat: “Da maggio estesi segnali di ripresa”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

8 Settembre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»