Bielorussia, la tv di Stato: “L’oppositrice Kolesnikova fermata al confine”

Secondo testimonianze diffuse ieri, Kolesnikova sarebbe stata portata via a Minsk da un commando di uomini incappucciati
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – L’oppositrice bielorussa Maria Kolesnikova e’ stata arrestata questa mattina al confine con l’Ucraina: lo ha riferito l’emittente statale Belarus-1. Secondo la rete, altri due esponenti del Consiglio di coordinamento per il trasferimento dei poteri, Anton Rodnenkov e Ivan Kravtsov, “sono scappati la scorsa notte”.

Kolesnikova avrebbe invece “cercato di uscire illegalmente dalla Bielorussia ed e’ stata fermata al confine”. Secondo testimonianze diffuse ieri, l’oppositrice era stata invece portata via a Minsk da un commando di uomini incappucciati, che l’avevano fatta salire su un minibus. La polizia di Minsk aveva smentito di averla arrestata.

Kolesnikova e’ l’ultima delle tre donne che hanno guidato il movimento contro la rielezione del presidente Aleksandr Lukashenko rimasta in Bielorussia.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

8 Settembre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»