Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Adozioni, Valentini al lavoro su intesa con Tirana

A palazzo Begni vertice con il direttore autorità centrale Albania
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

San Marino_segreteria EsteriSAN MARINO – Aprire un canale in piu’ per le adozioni richieste da famiglie sammarinesi: questo lo scopo dell’incontro odierno a Palazzo Begni tra il Segretario di Stato agli Affari Esteri, Pasquale Valentini, e il Direttore dell’Autorita’ centrale per le adozioni della Repubblica di Albania, Genci Tërpo. “L’incontro- come spiega infatti una nota della segreteria di Stato- si e’ sviluppato sulle possibilita’ di collaborazione nell’ambito delle adozioni internazionali di minori”. San Marino e Albania sono entrambi parte della Convenzione dell’Aja sulla protezione dei minori e la cooperazione in materia di adozioni, il trattato che impegna i Paesi aderenti a stabilire delle disposizioni comuni a garanzia del minore e della trasparenza delle procedure adottive.

“In qualita’ di rappresentante dell’Autorita’ centrale sammarinese per le adozioni- chiarisce la nota- il Segretario Valentini ha avuto modo di confrontarsi con il Direttore Tërpo sulla possibilita’ di instaurare una cooperazione incisiva ed efficace che faciliti l’iter adottivo e che potrebbe eventualmente concretizzarsi in un apposito accordo bilaterale”. Attraverso l’Ufficio per le Adozioni Internazionali, istituito presso il Dipartimento Affari Esteri, San Marino ha attualmente in corso pratiche adottive con diversi paesi nel mondo membri della Convenzione dell’Aja, cui si aggiungerebbe, in caso si proseguisse la strada intrapresa oggi, un ulteriore canale con la Repubblica albanese.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»