Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Ue, 348 milioni di euro per i rifugiati in Turchia

Si tratta del piano umanitario più ampio e senza precedenti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

turchiaROMA – “Il Commissario per gli aiuti umanitari e la gestione delle crisi Christos Stylianides ha annunciato il programma di aiuti umanitari dell’Ue piu’ ambizioso di sempre, per far fronte alle necessita’ quotidiane dei rifugiati in Turchia, del valore di 348 milioni di euro in aiuti”. Inizia cosi’ il comunicato diffuso dalla Commissione europea, per presentare l’ultima decisione assunta dall’Ue: il piano denominato ‘Rete di sicurezza sociale di emergenza (Essn)’, prosegue la nota, “sara’ gestito operativamente dal Programma alimentare mondiale in collaborazione con l’Autorita’ per la gestione delle catastrofi e delle emergenze del Primo ministro turco, con la Mezzaluna rossa turca e con il ministero della Famiglia e delle politiche sociali della Turchia”. La Commissione sottolinea il fatto che si tratta del piu’ ampio piano umanitario che impiega “i traferimenti diretti di denaro” mai approvato. Tra i suoi principali obiettivi ha quello di rispondere “alle necessita’ quotidiane delle famiglie piu’ vulnerabili di rifugiati in Turchia”, nel rispetto degli impegni assunti con la Dichiarazione Ue-Turchia.

La rete di sicurezza sociale d’emergenza, si spiega ancora, “e’ un sistema di assistenza sociale assolutamente originale, che coniuga conoscenze in campo umanitario internazionale e servizi pubblici per raggiungere il milione di rifugiati”. “In linea con l’impegno forte dell’Ue e dei suoi Stati membri a sostegno dei rifugiati vulnerabili in Turchia, la portata senza precedenti dell’Essn fara’ la differenza nella vita di uomini, donne e bambini fuggiti da conflitti e violenze”, e’ il commento del commissario per gli Aiuti umanitari e la gestione delle crisi Christos Stylianides. “Insieme al Programma alimentare mondiale e ai nostri partner turchi- ha aggiunto poi- abbiamo sviluppato un sistema innovativo, che rivoluziona il modo in cui sono forniti gli aiuti umanitari internazionali. Colgo l’opportunita’ per elogiare la Turchia per la sua generosita’ senza pari nel sostenere i rifugiati nel proprio territorio”, ha quindi detto in conclusione.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»