hamburger menu

Il Governo attiva la procedura d’infrazione contro Slovenia per l’aceto balsamico, Modena esulta

Grosoli: "Dopo mesi di attesa e preoccupazione, finalmente vediamo uno spiraglio di luce"

aceto balsamico
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

BOLOGNA – Il Governo italiano ha attivato la procedura d’infrazione nei confronti della Slovenia per tutelare dell’aceto balsamico di Modena. La notizia attesa da mesi da parte del consorzio di tutela e delle numerose imprese produttrici di Modena è diventata realtà il 5 agosto scorso, con l’investitura dell’avvocatura dello stato per procedere al fine di tutelare il prodotto. Esulta la presidente del consorzio Mariangela Grosoli: “La notizia che arriva dal Consiglio dei Ministri ci rinfranca e solleva il morale, poiché conferma il supporto ed il pieno sostegno del Governo al nostro fianco. Dopo mesi di attesa e preoccupazione, finalmente vediamo uno spiraglio di luce: dobbiamo solo attendere i tempi tecnici per lo svolgimento delle procedure interne che nell’arco dei prossimi mesi porteranno alla formalizzazione del ricorso, per il resto siamo certi che questa decisione possa finalmente portare ad una risoluzione del problema”. A questo punto, aggiunge Grosoli, “non resta che attendere l’avvio ufficiale della procedura e seguirne le diverse fasi previste dalle normative europee”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-08-08T18:55:10+02:00