Marcinelle, Grasso: “Rafforza la determinazione ad accogliere i migranti”

Il presidente del Senato durante la cerimonia commemorativa del sessantesimo anniversario della tragedia di Marcinelle
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

grasso

ROMA – “Marcinelle è un luogo di dolore ma sempre di più anche di speranza, perché anche da qui è partito il processo dell’integrazione europea, che ha prodotto libertà e diritti, assicurando la dignità e la sicurezza del lavoro come uno dei suoi principali obiettivi”.

Cosi’ il presidente del Senato Pietro Grasso, nel discorso pronunciato oggi, in rappresentanza del Presidente della Repubblica, alla cerimonia commemorativa del sessantesimo anniversario della tragedia di Marcinelle.

“Ricordare quel lungo cammino, ripensare a come eravamo e vivevamo- aggiunge il presidente del Senato- rafforza la nostra determinazione ad accogliere con spirito di solidarietà chi oggi è costretto a migrare e ha diritto alla protezione internazionale, senza trascurare il dovere di ridurre le diseguaglianze e le marginalità che rendono le nostre società più vulnerabili al fondamentalismo e all’illegalità. Il luogo per realizzare compiutamente questi valori è la nostra Unione europea, un’utopia che Italia e Belgio, insieme ad altri, hanno trasformato in realtà. Ad essa noi affidiamo, tutti insieme, le nostre speranze e i nostri principi”.

GRASSO: “SENATO OSPITERA’ MOSTRA RIVOLTA AI GIOVANI”

“Siamo qui tutti insieme per onorare la vita dei minatori di Marcinelle e per trasmettere ai nostri figli e a chi verrà dopo di noi il senso profondo di una storia che ha segnato la vita di tre generazioni di europei”. Il presidente del Senato prosegue: “Al sacrificio di quegli uomini noi dobbiamo il riconoscimento, a tutti i lavoratori che si trovano in Unione europea, di diritti e garanzie. Per mantenere viva la memoria di questo luogo il Senato ospiterà in autunno una mostra dedicata a Marcinelle, rivolta soprattutto ai più giovani”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»