NEWS:

Giulia Cecchettin, Turetta rinuncia all’udienza preliminare e va a processo

La difesa di Turetta non chiederà una perizia psichiatrica

Pubblicato:08-07-2024 14:30
Ultimo aggiornamento:08-07-2024 14:30
Autore:

cecchettin_turetta
FacebookLinkedInXEmailWhatsApp

ROMA – Filippo Turetta ha rinunciato all’udienza preliminare, prevista per il 16 e il 18 luglio, accettando di andare direttamente a processo in Corte d’Assise per il femminicidio di Giulia Cecchettin. Ad annunciarlo il legale di Turetta, Giovanni Caruso. La decisione nasce dal “percorso di maturazione personale del gravissimo delitto commesso e dalla volontà che la giustizia faccia il proprio corso nei tempi più rapidi possibili e nell’interesse di tutti”, ha spiegato l’avvocato.

Leggi anche: Giulia Cecchettin, la confessione di Filippo Turetta: “L’ho uccisa guardandola negli occhi, voleva vivere senza di me”

Come si legge in un’altra nota “non è intenzione della difesa e né di Filippo Turetta, contrariamente a quanto preannunciato senza titolo e a sproposito dalla grancassa mediatico-giudiziaria, chiedere che l’imputato venga sottoposto a perizia psichiatrica”.


Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


California Consumer Privacy Act (CCPA) Opt-Out IconLe tue preferenze relative alla privacy