Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Urbino Link: treno + bus per raggiungere la città ducale

UrbinoLink
Dallo scorso dicembre è possibile raggiungere o partire da Urbino utilizzando uno dei 93 treni programmati da Trenitalia con transito a Pesaro in coincidenza con i 56 collegamenti da e per Urbino realizzati da Adriabus
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ANCONA – È stato presentato stamattina al Park Santa Lucia il servizio Urbino Link che permette di raggiungere la città ducale, in modo economico, veloce e senza stress. Urbino Link è la soluzione di viaggio “treno + bus” di Trenitalia e Adriabus

Dallo scorso dicembre è infatti possibile raggiungere o partire da Urbino utilizzando uno dei 93 treni programmati da Trenitalia con transito a Pesaro in coincidenza con i 56 collegamenti da e per Urbino realizzati da Adriabus disponibili ogni 30 minuti dalle 6,25 alle 20,30.

Ma la vera novità è la facilità di accesso al servizio di trasporto. Per usufruire del servizio, infatti, è sufficiente un unico biglietto, con origine o destinazione Urbino, acquistabile tramite tutti i canali di vendita di Trenitalia

Un ulteriore tassello verso la completa integrazione dei servizi di trasporto pubblico locale su gomma e su ferro – è quanto affermato dall’Assessore Regionale ai trasporti Guido Castelli, presente all’evento – un tassello di un obiettivo più complesso che la Regione Marche conta di raggiungere in tempi brevi, un imponente rinnovo del parco autobus in chiave “green” e la realizzazione del sistema di bigliettazione elettronica regionale che permetterà al cliente del servizio di trasporto pubblico la più ampia libertà di movimento all’interno della rete di trasporto regionale con una totale indipendenza rispetto al vettore esercente indipendentemente da dove si è acquistato il titolo di viaggio”.  

Il nuovo servizio – precisa il DG di Adriabus, Massimo Benedetti – è stato attivato il 10 dicembre 2020 in piena pandemia e per tale motivo in totale sordina ma, nonostante tutte le limitazioni sugli spostamenti ed un forte condizionamento psicologico sull’utilizzo del mezzo pubblico, l’utilizzo del servizio è stato di tutto rilievo, oltre 1200 i biglietti integrati venduti fino ad oggi, per lo più giovani studenti universitari, residenti in altre regioni, che frequentano i corsi presso la Università “Carlo Bo” di Urbino”.

“Finalmente si torna a guardare al futuro con ottimismo – commenta Lara Ottaviani, Presidente di Ami S.p.A. –, si percepisce la voglia di muoversi, si vede il centro storico di Urbino ripopolarsi e l’utenza ricomincia ad utilizzare, in particolar modo su alcune linee, il mezzo pubblico. Certo ci vorrà molto tempo prima di rivedere i numeri pre Covid ma per questo motivo è ancora molto più importante investire in mezzi, tecnologia e sicurezza per rendere più accattivante il servizio pubblico di trasporto”. 

Il direttore regionale di Trenitalia, Fausto Del Rosso, si ritiene pienamente soddisfatto dell’intesa raggiunta con Adriabus, intesa che amplia l’offerta dei link regionali di collegamento con le località di notevole interesse sia turistico, come Urbino sito Unesco, oltre che a servizio del pendolarismo in genere.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»