VIDEO | ‘Ho tutto tranne te’, il nuovo singolo di Rosmy tra arte e sociale

Nel videoclip, ambientato in una Milano deserta a causa dell'emergenza sanitaria, protagonista é l'associazione di volontariato City Angels
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print


ROMA – Un messaggio di solidarieta’, che valorizza l’impegno di una realta’ come quella dei City Angels, associazione di volontariato nata a Milano nel 1994. È ‘Ho tutto tranne te’, il nuovo singolo della cantautrice Rosmy, partita dalla Basilicata e, dopo un passaggio a Roma, trapiantata a Milano dove insegna inglese nelle scuole. Al centro di ‘Ho tutto tranne te’, uscito su piattaforme streaming e in digital download, il valore sociale che vuole trasmettere l’artista: in un periodo di distanziamento fisico come quello che stiamo vivendo, invita a non perdere mai di vista ‘l’altro’, mostrando supporto e vicinanza nei confronti di tutti, soprattutto dei piu’ deboli. Per questo nel videoclip del singolo, ambientato in una Milano deserta a causa dell’emergenza sanitaria e realizzato grazie alla Regione Lombardia, protagonista e’ l’associazione di volontariato City Angels, che nel video si prende cura di un senzatetto.

“‘Ho tutto tranne te’ e’ un brano, ma soprattutto un video e un messaggio sociale legato al tema della solidarieta’”, spiega Rosmy all’agenzia Dire. Il primo mese durante il lockdown “e’ stato un trauma. C’e’ stato uno shock, come per dire ‘e’ realta’ o finzione quanto sta succedendo?’ Il brano e’ nato quando ci hanno dato la possibilita’ di muoverci, nel rientro a Milano. Ora c’e’ bisogno l’uno dell’altro. C’e’ stato un distaccamento sociale, ci hanno sradicato dal vicino. Questo brano e’ un insieme di emozioni. Sono tutte legate al fatto che il distanziamento non sia mai un alibi” ma soprattutto, secondo Rosmy, “dobbiamo ricordarci che i valori umani sono piu’ forti del resto. Per questo nel video abbiamo inserito i City Angels, di cui sono testimonial. Dopo un’intervista con il loro patron Mario Furlan ho detto che siccome avevo questo brano, potevamo unirci”. Rosmy, nome d’arte di Rosamaria Tempone, con la sua musica si e’ distinta per il suo impegno nell’affrontare tematiche sociali importanti come il bullismo. Questo passaggio cosi’ importante “e’ nato perche’ sono un’insegnante. A scuola si era creata una situazione in cui eravamo noi a dover dare il nostro aiuto. Non solo verso il debole ma anche verso chi fa qualcosa. Perche’ anche il ‘bulletto’ va aiutato”. Cosi’ e’ nato ‘Ho scelto di essere libera’: “Il brano e’ nato da questa riflessione, nel contesto della classe: tutti insieme abbiamo capito che la forza e’ sentirsi liberi, non condizionati da quello che dicono gli altri”.

 

© Foto di Tiziana Orru

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

8 Luglio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»