NEWS:

VIDEO | In platea c’è Meloni, Riccardo Muti al Governo: “La società come l’orchestra, deve concorrere al benessere di tutti…”.

Stoccata del maestro agli esponenti dell'Esecutivo presenti all'Arena di Verona: "Non deve esserci il prevaricatore"

Pubblicato:08-06-2024 14:14
Ultimo aggiornamento:15-07-2024 23:33

FacebookLinkedInXEmailWhatsApp

ROMA – Tripudio per il maestro Riccardo Muti ieri sera all’Arena di Verona per l’evento ‘La grande opera italiana patrimonio dell’umanità’. Presenti le massime cariche dello Stato: il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, la premier Giorgia Meloni, i presidenti di Camera e Senato, Ignazio La Russa e Lorenzo Fontana, e i ministri Gennaro Sangiuliano, Adolfo Urso e Luca Ciriani. “Voglio salutare il Presidente della Repubblica, che ci ha fatto l’onore di essere qui stasera – ha detto Muti – .

Saluto tutti i membri del Governo e tutte le autorità, che rappresentano questo sogno-realtà dell’Europa. Un’ultima cosa: mi rivolgo agli uomini e alle donne di Governo. L’ho detto mille volte, ma forse a qualcuno è sfuggito. L’orchestra è il sinonimo di società. Ci sono i violini, i violoncelli, le viole, il contrabbasso, il flauto, il trombone…ognuno di loro spesso ha parti completamente diverse ma devono concorrere a un unico bene, che è quello dell’armonia di tutti. Chiaro?”. Applausi scroscianti, poi la chiusa: “(Nell’orchestra, ndr) non c’è il prevaricatore, infatti molte volte continuo a dire anche ai miei musicisti che è un impedimento alla musica. Ed è il direttore d’orchestra. Arrivederci”, ha concluso Muti.


Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


California Consumer Privacy Act (CCPA) Opt-Out IconLe tue preferenze relative alla privacy