hamburger menu

Come mettere ko i fastidi della menopausa con la giusta lista della spesa

Dalle mandorle alle proteine tutti i giorni. I consigli dell'endocrinologa e diabetologa, Serena Missori, per alleviare i sintomi legati al periodo

menopausa

ROMA – Mandorle tutti i giorni, proteine in tutti i pasti, pesce azzurro di piccolo taglio: sono questi alcuni degli alimenti che non devono mancare nella dispensa di una donna in menopausa, sia che voglia mantenersi in forma sia che abbia la necessità di perdere grasso addominale. A stilare la lista della spesa per le donne che hanno bisogno di ridurre i sintomi tipici di questo periodo della vita (come anche i segni) è la dottoressa Serena Missori, endocrinologa e diabetologa come racconta nel suo nuovo libro ‘Il reset ormonale – dal ciclo alla menopausa senza stress’ (Edizioni Lswr). Nel libro l’esperta- si legge ancora- indica diete specifiche (corredate da menù settimanali completi sia onnivori che per pescetariani, vegetariani e vegani) per chi soffre di sindrome premestruale, endometriosi, ovaio policistico e acne, dominanza estrogenica e menopausa.


GLI ALIMENTI NECESSARI DURANTE LA MENOPAUSA

“Mai rinunciare alla verdura a foglia larga e alle mandorle, da gustare ogni giorno per il loro contenuto di calcio e magnesio, necessari per la salute delle ossa- spiega la dott.ssa Missori che ricorda anche quanto sia essenziale introdurre proteine in ogni pasto principale.- In menopausa si assiste ad una perdita di muscolo che causa anche lassità della pelle, prolasso, incontinenza. Introdurre le proteine è necessario, quindi, per continuare ad alimentare la muscolatura del corpo. Si alla frittura, una volta a settimana con olio evo a 170 gradi, perché attiva il fegato, la colecisti e l’intestino”.

E SE SI VUOLE ELIMINARE GRASSO ADDOMINALE?

Non rinunciare ai cereali integrali a cena: facilitano il sonno contrastando l’insonnia e aiutano ad alleviare lo stress- spiega Missori- e variare l’assunzione di verdura, per coprire tutto lo spettro vitaminico e dei minerali. Infine, tre volte a settimana consumare pesce azzurro di piccolo taglio, ricco di omega 3”.
GLI INTEGRATORI – Sono diversi gli integratori che possono aiutare la donna in menopausa- aggiunge la nota- Si va dal multivitaminico (energizzante e anti-stanchezza) al Complesso B, Magnesio e Vitamina D. L’Angelica Sinensis è utile per ridurre i sintomi delle vampate. Contro vampate e sudorazione sono di aiuto anche il Trifoglio e la Damiana, mentre la Varbena è utile per combattere lo stress. Infine, il Fieno Greco è utile alla salute sessuale femminile grazie alla presenza di fitoestrogeni. Riduce i sintomi della menopausa e promuove la libido.

SOFFIARE VIA LE VAMPATE? È POSSIBILE? ECCO COME…

“Le vampate sono uno dei sintomi più fastidiosi del periodo della menopausa perché creano disagio, insicurezza, aumentano il nervosismo e se sono notturne rubano il sonno. Eppure è possibile soffiarle via. Quando sta per arrivare la vampata, prova a trattenere il respiro per qualche secondo. Si avvertirà del tepore. Poi inizia a soffiare lentamente, come quando si soffia un cucchiaio di minestra bollente. L’aria intorno a te si raffredderà immediatamente”, conclude l’esperta.

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-06-08T12:48:17+02:00