hamburger menu

Tg Mondo Hi-Tech, edizione dell’8 giugno 2022

Si parla di gestione controllo treni, supercomputer più veloce e Wmf

GIAPPONE AUMENTA PER 10 INVESTIMENTI STARTUP-INNOVAZIONE

Il governo giapponese entro quest’anno metterà a punto un piano quinquennale per rilanciare startup e innovazione, con l’obiettivo di aumentare gli investimenti nel settore di 10 volte rispetto a quelli attuali, a circa 800 miliardi di yen, pari a 6 miliardi di euro, nel 2021. Secondo quanto anticipato nella bozza del documento programmatico elaborata dall’Ufficio di gabinetto del primo ministro Fumio Kishida, sono al vaglio della commissione interministeriale incaricata di redigere il piano misure come l’estensione degli investimenti in partecipazione alle società a capitale di rischio attraverso la Japan Investment Corporation, di proprietà statale, e il Fondo di investimento pensionistico del governo. Il piano di rilancio degli investimenti nelle startup è uno dei quattro pilastri chiave di un investimento intensivo nella strategia complessiva per realizzare il nuovo concetto di capitalismo, un concetto sostenuto dal primo ministro Fumio Kishida per una distribuzione della ricchezza più equa. Le altre aree focali sono le risorse umane, la tecnologia scientifica e l’innovazione e la tecnologia verde e digitale.

ERTMS IN TUTTA ITALIA, RFI AGGIUDICA GARA DA 2,7 MLD

Rete Ferroviaria Italiana, Gruppo FS Italiane, ha aggiudicato, per un importo di 2,7 miliardi di euro, la gara d’appalto multitecnologica per la progettazione e la realizzazione su tutto il territorio nazionale dell’ERTMS-European Rail Transport Management System, il più evoluto sistema per la supervisione e il controllo del distanziamento dei treni e dei sistemi correlati, come apparati digitali di stazione e Telecomunicazioni. Il bando, lanciato a dicembre, rappresenta l’ultimo tassello dei progetti tecnologici finanziati dal PNRR e interesserà un totale di circa 4.220 chilometri di linee ferroviarie in tutta Italia, aggiungendosi ai lavori per l’installazione dell’ERTMS su circa 700 chilometri di linee in Sicilia, Lazio e Abruzzo e Umbria, per un valore di circa 500 milioni, già assegnati a novembre 2021. L’European Rail Transport Management System favorisce l’interoperabilità tra operatori ferroviari provenienti da diverse nazioni e migliora le prestazioni aumentando l’affidabilità, permettendo il passaggio di un numero maggiore di treni e contribuendo a una maggiore puntualità. Attraverso le informazioni scambiate in modo continuo via radio fra il sottosistema di terra e di bordo è possibile seguire, istante per istante, la marcia del treno fornendo al macchinista preventivamente tutte le indicazioni necessarie alla guida, con l’attivazione della frenatura d’emergenza nel caso in cui non siano rispettati tutti i parametri o la velocità del treno superi quella consentita. Una tecnologia radio interoperabile applicata finora all’alta velocità ma nata per essere adattabile a tutte le tipologie di linee e treni, che verrà così estesa sia alle linee regionali che alle altre linee.

FUGAKU PERDE IL TITOLO DI SUPERCOMPUTER PIÙ VELOCE

Dopo due anni al vertice della classifica per la capacità di calcolo il supercomputer giapponese Fugaku perde il titolo di più veloce al mondo, il suo posto lo prende Frontier, costruito negli Stati Uniti. Fugaku, sviluppato dall’Istituto di ricerca RIKEN e Fujitsu, è sceso al secondo posto nella classifica dei 500 migliori supercomputer per la velocità di calcolo. Giustamente intitolato al Monte Fuji, la vetta più alta del Giappone, Fugaku conservava il titolo di supercomputer più veloce al mondo da giugno 2020. Nell’ultima classifica, però, Fugaku ha mostrato la stessa velocità dello scorso anno a 442 quadrilioni di calcoli al secondo. Frontier, realizzato dall’Oak Ridge National Laboratory, nel Tennessee, al suo debutto in classifica, ha invece fatto registrare una velocità circa 2,5 volte superiore, oltrepassando la soglia dell’exascale per eseguire 1.102 quintilioni di calcoli al secondo. Un quintilione è un miliardo di miliardi, si tratta di oltre 10 alla 18mo operazioni in virgola mobile al secondo, un exa FLOPS, eseguite dalla CPU. Se Fugaku è scivolato al secondo posto nella classifica della velocità di calcolo, ha però mantenuto il primo posto per la quinta volta consecutiva in altre due categorie: la velocità con cui può eseguire le applicazioni e nell’analisi dei big data.

DIGITALE. CON WMF DA 16 A 18 A RIMINI INNOVATION FAIR

Innovazione, costruzione del futuro e un’area fieristica dove esporranno tutte le principali realtà del settore: agenzie digitali, aziende, realtà del mondo e-commerce, della robotica, startup internazionali, e focus sulle professioni digitali con incontro tra domanda e offerta. Questo il programma della 10^ edizione del WeMakeFuture, il più grande Festival sull’Innovazione Digitale. Un evento unico nel suo genere e tutto da vivere che prenderà vita dal 16 al 18 giugno alla Fiera di Rimini con un calendario ricco di novità e opportunità. L’Innovation Fair sarà occasione di incontro per tutto il settore italiano e internazionale, protagonista di una 3 giorni attesissima e ricca di molteplici eventi – oltre 100 quelli in programma – con 21 open stage nell’Area Fieristica, incontri B2B, formativi e di lavoro sul mondo delle professioni digitali. Grande spazio al mondo della robotica, alla presenza del robot Sophia, il robot umanoide più avanzato al mondo, di Spot, il robot quadrupede più versatile al mondo, e di iCub, il robot umanoide a supporto della ricerca, oltre a Robidone, Teotronico, il robot pianista e Roboldo. Tutto senza dimenticare il tema dell’empowerment femminile grazie al contributo di donne che lavorano in ambito tecnologico e che contribuiscono attivamente ad innovarlo.

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-06-08T15:01:42+02:00