hamburger menu

Mercoledì 8 giugno sciopero dei dipendenti Ryanair: voli a rischio

Lo stato di agitazione è stato indetto dai sindacati per le problematiche lavorative e le condizioni salariali di piloti e assistenti di volo della compagnia irlandese. I lavoratori si fermeranno mercoledì 8 giugno dalle 10 alle 14

08/06/2022
sciopero ryanair

ROMA – “Con lo sciopero chiediamo l’apertura un confronto sulle problematiche lavorative e sulle condizioni salariali di piloti e assistenti di volo“. A spiegarlo è il segretario nazionale della Filt Cgil Fabrizio Cuscito sulla protesta di lavoratori e lavoratrici Ryanair, impiegati nelle basi italiane, per mercoledì 8 giugno dalle 10 alle 14, sottolineando che “senza risposte sull’applicazione del contratto nazionale e sul riconoscimento di diritti e tutele da parte della compagnia aerea irlandese e delle sue controllate estere andremo avanti con le proteste tutta l’estate”.

È inaccettabile che Ryanair non applichi i minimi salariali previsti dal contratto nazionale – sostiene il dirigente nazionale della Filt Cgil -, tra l’altro violando quanto previsto dalla normativa italiana per il trasporto aereo. Queste ed altre mancanze nei confronti dei lavoratori come le ingiustificate riduzioni salariali, le decurtazioni in busta paga, il mancato pagamento delle giornate di malattia ed il rifiuto di concedere giornate di congedo obbligatori si configurano come vere e proprie violazioni dei diritti dei lavoratori”.

Secondo Cuscito, infine, “in una fase delicata come questa di ripresa dei voli e di uscita dalla profonda crisi del settore aereo, serve un deciso cambio di rotta, a partire da un atteggiamento diverso e più rispettoso nei confronti dei propri dipendenti”.

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-06-08T08:33:15+02:00

Ti potrebbe interessare: