Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Tre nuovi open day vaccinali ad Aosta e Donnas

vaccino covid puntura
Giovedì, venerdì e sabato si potrà ricevere una dose di AstraZeneca o Johnson & Johnson prenotandosi dalle 15 del giorno precedente
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

AOSTA – L’Usl della Valle d’Aosta ha organizzato altri open day vaccinali nei poli del Palaindoor di Aosta e del poliambulatorio di Donnas, “vista la disponibilità di dosi” dei vaccini Vaxzevria (AstraZeneca) e Janssen (Johnson & Johnson). Sono in programma giovedì 10, venerdì 11 e sabato 12 giugno. Le prenotazioni possono essere fatte sul portale openday.ausl.vda.it a partire dalle 15 del giorno precedente, fino a esaurimento dei posti. Per giovedì sono disponibili 444 dosi Vaxzevria ad Aosta e 144 a Donnas; le prenotazioni aprono alle 15 di domani. Per venerdì ci sono posti ad Aosta, con il numero di dosi di Vaxzevria “in via di definizione”; le prenotazioni iniziano alle 15 di giovedì. Sabato sono disponibili dosi di Vaxzevria ad Aosta e 360 dosi di Janssen a Donnas; le prenotazione aprono venerdì alle 15.

La possibilità di prenotazione agli open day è riservata a tutti i cittadini maggiorenni iscritti al Servizio sanitario regionale che non abbiano già ricevuto la prima dose di vaccino e che non siano già prenotati per gli open day già programmati.

LEGGI ANCHE: Chiuso l’ospedale da campo dell’Esercito ad Aosta

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»