Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Il sindaco Nardella guida turistica d’eccezione: così Firenze rilancia il turismo

Dario Nardella guida turistica firenze
Il primo cittadino farà da Cicerone ad alcuni visitatori sorteggiati a caso nel database di Destination Florence. Oggi si è cimentato con due francesi arrivati da Boston
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

FIRENZE – Firenze e i turisti, un tutt’uno che a giugno prova a ripartire. Con fatica (anche se dall’Europa qualcosa comincia a smuoversi), tanto che anche il sindaco di Firenze ha deciso di scendere personalmente in campo. Di tanto in tanto farà la guida turistica d’eccezione, annuncia durante la presentazione della piattaforma ‘Destination Florence Plus’. “Visto che la città vive anche di turismo, un’economia intorno alla quale lavorano più di 20.000 persone, credo sia giusto mettere in campo tutte le idee. Io ne ho portata una personale, quella di mettermi a disposizione dei visitatori che verranno dall’Italia, dall’Europa e spero presto anche dagli Stati Uniti e dall’Asia, facendo da guida. Dedicherò un po’ del mio tempo per spingere gli italiani e gli stranieri a visitare Firenze“.

Attenzione, precisa subito, nessuna concorrenza alle guide accreditate, ma solo promozione di una delle ‘capitali’ del patrimonio Unesco: “Ovviamente non mi sostituisco ai professionisti, anzi mi auguro che le guide turistiche possano riprendere molto presto a lavorare a pieno ritmo”. Inoltre il sindaco farà da Cicerone ad alcuni turisti “sorteggiati nel database di Destination Florence, coloro che prenoteranno le visite”, sottolinea.

Cercherà di essere “una guida un po’ particolare, perché racconterò gli aneddoti che ho vissuto da sindaco” e inserirà tra le destinazioni privilegiate Palazzo Vecchio, dove ha l’ufficio. Ed è proprio a Palazzo Vecchio che oggi si è ‘testato’ per la prima volta in questa veste: “Ho cominciato con una coppia di turisti francesi che vengono da Boston, riusciti ad entrare in Italia solo perché hanno un passaporto europeo, a dimostrazione di quanto la cosa sia ancora complicata. Mi sono divertito a fare da guida a questa coppia molto incuriosita, anche perché gli ho mostrato delle stanze che non sempre rientrano nei circuiti museali: li ho portati nel mio ufficio, nella sala di Clemente VII”.

E visto l’esempio del ‘capoufficio’, anche l’assessore al Turismo Cecilia Del Re farà altrettanto (accanto a una guida ambientale): in questo caso però, i turisti verranno accompagnati sull’Arno, sul sup a remi.

guida turistica firenze arno sup

LEGGI ANCHE: I Muse a Firenze Rocks 2022: la line-up si aggiorna

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»