Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

PA Social Day 2021, oggi la maratona della comunicazione digitale

brunetta
L’intervento del ministro Brunetta: "Pronti a premiare trasparenza e merito". Diciotto le città coinvolte nella live che continuerà per l’intera giornata a cui ha partecipato anche il Ministro per la Pubblica Amministrazione
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Una maratona che attraversa tutto il Paese, unito simbolicamente in una tavola rotonda virtuale, condotta dal presidente di PA Social Francesco Di Costanzo, iniziata questa mattina alle 9 e che terminerà alle 19. È l’edizione 2021 del PA Social Day, più di dieci ore di diretta sui canali di PA Social, prima associazione nazionale dedicata alla comunicazione e informazione digitale, a cui ha preso parte in collegamento anche il Ministro per la Pubblica Amministrazione Renato Brunetta.

BRUNETTA AL PA SOCIAL DAY: “COMUNICAZIONE CRUCIALE PER RACCONTARE LA PA CHE CAMBIA”

Un intervento il suo volto a spiegare l’azione di Governo messa in campo in questi mesi, come evidenzia nella nota stampa diffusa dal Ministero a margine. “Sono pronto a spiegare tutta la mia azione di Governo e poi, attraverso voi, divulgarla. Occorre un’informazione capillare: ognuno dei provvedimenti che abbiamo approvato per riformare la Pubblica amministrazione deve essere spiegato, compreso, implementato: deve diventare cultura del Paese. Siamo pronti a offrire occasioni di lavoro qualificate, premiando la trasparenza e il merito. Basta clientele, raccomandazioni, quiz logico-matematici che non servono a nulla, per accedere ai concorsi. Sì al merito per avere i più bravi, i più preparati, i più motivati a fornire servizi di qualità alle nostre famiglie e alle nostre imprese. Merito vuol dire equità, giustizia e coesione sociale. Vuol dire assumere e formare bene i lavoratori nel pubblico impiego. Significa avere un Paese più giusto e più equo, un Paese che cresce di più, un Paese dove si possa prendere un ascensore sociale. Fate bene il vostro mestiere, mettendoci la testa, voi stessi e il vostro cuore, avendo sempre a mente non solo la comunicazione pubblica, ma l’ascolto dei bisogni e delle esigenze dei cittadini. Se tutti sapremo fare bene il nostro mestiere, il prodotto finale saranno ‘clienti’ informati, consapevoli e critici: un circuito positivo scevro da pregiudizi ideologici”.

Nell’evento dedicato all’utilizzo di web, social network, chat, intelligenza artificiale per la comunicazione e informazione pubblica sono coinvolte: Ancona, Bari, Bologna, Cagliari, Campobasso, Imperia, Messina, Milano, Napoli, Castiglione del Lago (Perugia), Pescara, Reggio Calabria, Roma, Rovereto (Trento), Santa Fiora (Grosseto), Torino, Trieste, Venezia. Tanti ospiti tra comunicatori, giornalisti, social media manager, amministratori pubblici, professionisti, manager, enti pubblici, utilities, imprese.

Tra gli argomenti approfonditi: la comunicazione dei servizi digitali, cultura, turismo, smart working, policy digitali, sociale, uso consapevole dei social, privacy, partecipazione, etica dell’informazione, sanità, lotta alla disinformazione, prevenzione, gestione emergenze, big data, transizione digitale, phygital e molto altro.

L’iniziativa è organizzata dall’Associazione PA Social e realizzata grazie alle partnership con L’Eco della Stampa, Alpenite, InfoCamere, WeWeb Digital Events, Open Comunicazione, E-Lex e ai media partner Agenzia Dire, IPress Live, IgersItalia, cittadiniditwitter.it, datamagazine.itilgiornaledellaprotezionecivile.it, Velocità Media, Innovazione 2020, Digital Media.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»