Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Il Teatro Tram di Napoli riparte da “I dieci peccati capitali”

Da domani la Compagnia Under 30, formata da giovani attori nata poco prima del lockdown, pubblicherà su Facebook due episodi a settimana
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – 10 storie, 10 attori, 10 scrittori: il teatro Tram di via Port’Alba a Napoli é pronto al debutto con il progetto ‘I dieci peccati capitali’.
A partire da domani, ogni martedì e venerdì, la nuovissima Compagnia Under 30, formata da giovani attori nata poco prima del lockdown, pubblicherà sulla pagina Facebook del Tram due episodi a settimana in cui si racconterà la società in cui viviamo tra peccati vecchi e nuovi. È noto infatti che i peccati capitali sono sette, ma a questi la compagnia ne aggiunge tre ritenuti quelli che maggiormente contraddistinguono il mondo contemporaneo: consumismo, egotismo e razzismo.
Attraverso un podcast, il cui punto di forza risiede nella capacità di affidare la narrazione esclusivamente al testo e alla voce, saranno raccontate 10 storie dal gusto a volte amaro, altre ironico, nel quadro di una riflessione piena e sincera sulla condizione umana attuale.

Essendo prossimi alla riapertura ufficiale dei teatri prevista il 15 giugno in tutta Italia, “sarà indispensabile il sostegno economico di Stato e Regione per poter programmare la prossima stagione”, dichiara il direttore artistico del Tram Mirko Di Martino. La ripartenza sarà segnata da grandi novità nel mondo dello spettacolo e in particolare il teatro vedrà delle regole ferree accompagnare la ripresa delle rappresentazioni con il pubblico in sala. “I problemi sono tanti – spiega Di Martino – i piccoli teatri devono sostenere costi molto alti per i pochi posti a disposizione”. E così, in attesa di poter ritornare a godere della bellezza del teatro dal vivo, ecco gli appuntamenti de ‘I dieci peccati capitali’ in ordine di pubblicazione con il cast completo: ‘Avarizia’ di Giuseppe Di Gennaro, interpretato da Domenico Vincenzo Tufano; ‘Consumismo’ di Giuseppe Fedele, interpretato da Giuseppe Di Gennaro; ‘Gola’ di Alice De Matteis, interpretato da Germana Di Marino; ‘Egotismo’ di Beatrice Penagini e Gennaro Esposito, interpretato da Marcello; ‘Accidia’ di Vincenzo Coppola, interpretato da Mariano Di Palo; ‘Razzismo’ di Domenico Tufano, interpretato da Giuseppe Fedele; ‘Lussuria’ di Germana Di Marino, interpretato da Alice De Matteis; ‘Ira’ di Mariano Di Palo, interpretato da Vincenzo Coppola; ‘Invidia’ di Marcello Gravina, interpretato da Alessandra Martino; ‘Superbia’ di Alessandra Martino, interpretato da Beatrice Beo.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»