Migranti, Casarini (Mediterranea): “Il mare non è morte, aiutare anche in pandemia”

Il vescovo di Mazara del Vallo, monsignor Domenico Mogavero, a bordo della nave 'Mare Jonio' della ong Mediterranea
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

PALERMO – “Il mare non e’ morte, e’ una storia di aiuto gli uni con gli altri: e’ importante ricordarlo anche in periodi cosi’ difficili in cui piangiamo naufraghi che vengono spesso lasciati morire in questo nostro mare”. Lo ha detto il capo missione della ong ‘Mediterranea Saving Humans’ Luca Casarini a margine della visita del vescovo di Mazara del Vallo, monsignor Domenico Mogavero, a bordo della nave ‘Mare Jonio’, ferma al porto di Trapani per una sosta tecnica.

“Mazara del Vallo e’ una realta’ che ha il mare nel Dna e la visita di monsignor Mogavero e’ molto importante per noi perche’ testimonia il fatto che molti mondi si possono riunire dentro un’idea – ancora Casarini – che e’ quella di salvare e amare le vite, riuscendo a vedere il fatto che anche in un momento difficile come quello della pandemia ci sono persone che stanno peggio di noi e che hanno bisogno di aiuto”.

:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»