VIDEO | Bufera in Uganda per il balletto tv ‘All Lives Matter’: ‘È razzista’

Contestazione e scuse dell'emittente nei giorni di protesta negli Usa per l'uccisione di George Floyd
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Non “Black Lives Matter“, omaggio alla lotta contro le discriminazioni subite dagli afroamericani e dai neri in genere, bensi’ “All Lives Matter”, come dire siamo tutti uguali: una scelta controversa, dopo l’uccisione di George Floyd, che ha costretto un’emittente dell’Uganda a scusarsi pubblicamente. Il caso e’ nato da un video nel quale, sulla tv privata Nbs, ballerini indossavano magliette con lo slogan alternativo rispetto a quello delle piazze statunitensi. In tanti, sui social network, hanno contrapposto la frase “All Lives Matter” alle manifestazioni di piazza che stanno attraversando gli Stati Uniti da ormai dieci giorni.

LEGGI ANCHE: VIDEO | L’attivista: “Le vite dei neri contano”. A Roma sit-in per George Floyd

Secondo Rosebell Kagumire, che si definisce “afrofemminista”, con quella scritta la tv “ha sostenuto con orgoglio il suprematismo dei bianchi mentre i neri sono uccisi e non s’intravede giustizia”. La tesi dell’attivista e’ che la vicenda sia rivelatrice della necessita’ di “rileggere la storia delle lotte dei neri” e di “insegnare una teoria razziale critica nelle scuole africane”. L’emittente si e’ scusata della scelta con un messaggio: “Avremmo potuto fare meglio”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

8 Giugno 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»