Pochi clienti, Eni chiude lo scooter sharing di Enjoy

Intanto, però, da oggi le 500 rosse di Enjoy arriveranno anche all’aeroporto di Fiumicino, a Roma
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print


ROMA – A fine giugno si ferma lo scooter sharing Enjoy di Eni. Lo fa sapere la società con una nota, spiegando che la decisione nasce dal fatto che “i clienti interessati sono stati inferiori alle attese e il servizio non ha avuto il riscontro auspicato”. Enjoy comunque ringrazia i Comuni di Milano, Roma e Catania che hanno ospitato sulle loro strade gli Mp3 e “soprattutto tutti i clienti che l’hanno scelta in questi mesi”.

Questo progetto sperimentale di mobilità sostenibile unico nel suo genere si andava ad aggiungere al car sharing e aveva “come priorità la sicurezza: dalle 3 ruote per garantire maggiore stabilità, alla limitazione della velocità a 90 km/h, fino al sistema frenante ABS”. Però, nonostante “il continuo sforzo per migliorare e semplificare il noleggio”, i clienti non hanno premiato l’impegno.

Intanto, però, da oggi le 500 rosse di Enjoy arriveranno anche all’aeroporto di Fiumicino, a Roma. I viaggiatori in arrivo o in partenza dallo scalo romano avranno a disposizione 20 parcheggi dedicati, proprio di fronte alle partenze, per lasciare o prendere Enjoy, con un costo di 9,50 euro a noleggio che si aggiungerà a quello standard di 25 cent/min.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»