Lotta agli evasori del turismo, Nardella chiama Alfano

Presto ci sarà l'obbligo per tutte le strutture (non solo gli alberghi) di comunicare alla Questura i nominativi degli ospiti: l'idea è di contrastare così l'evasione della tassa di soggiorno
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

palazzo vecchio

FIRENZE – Abusivismo ed evasione nel settore turistico. Due temi “che affliggono le città d’arte come Firenze a danno di cittadini e imprenditori onesti” al centro della telefonata tra il sindaco di Firenze Dario Nardella e il ministro degli Interni Angelino Alfano.

Il ministro, sottolinea Nardella, “ha confermato l’impegno a lanciare in collaborazione con i sindaci e la Guardia di Finanza una serie di iniziative, tra cui l’obbligo per tutti gli operatori, come già avviene per gli alberghi e le strutture ricettive analoghe, di comunicare i nominativi degli ospiti. Una misura di prevenzione utile per la sicurezza delle nostre città e contro l’evasione dell’imposta di soggiorno”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»