hamburger menu

Claudia, Caporal Maggiore capo in Libano e mamma di Emanuele: “Mio figlio è orgoglioso di me”

Alla Dire per la festa della mamma racconta di un mondo di affetti che ha condiviso la sua scelta e la decisione di tornare a fare missioni all'estero

08/05/2022
claudia caporal maggiore libano-min

Dalla nostra inviata Silvia Mari

SHAMA – Claudia aspetta la chiamata di ogni giorno. È la festa della mamma e il Caporal Maggiore Capo Bonaccorsi, della Brigata di Cavalleria ‘Pozzuolo del Friuli’, attualmente alla guida del Sector West Unifil in Libano, è lontana da suo figlio Emanuele che ha 11 anni. Alla Dire per la festa della mamma racconta di un mondo di affetti che ha condiviso la sua scelta, familiari e amici che l’hanno capita e aiutata quando ha deciso di tornare a fare missioni all’estero con tutti i rischi che questo comporta.

“Mio figlio mi manca ogni giorno, è difficile il distacco dopo tanti anni insieme ogni giorno. Lui è prontissimo nel superare questa situazione” e la sostiene. Claudia ha deciso di staccarsi quando il momento era “giusto” per suo figlio oggi adolescente, ma per tutte le donne che decidono di farlo anche prima parla di “ammirazione totale e totale supporto perché so quanto sia difficile per noi madri staccarci dai nostri figli”, ha detto.

Una scelta sentita con passione e nata da una missione di vita, quella che ha scelto dopo il diploma arruolandosi e indossando la mimetica che oggi la vede casco blu nella missione Unifil nel sud del Libano.

Ci sono dei rischi ad indossare un’uniforme in un teatro operativo, per la propria stessa vita: come si spiega questo pericolo a un figlio?

“È stato preparato fin dal primo momento ed è orgoglioso”, ha detto. Emanuele farà la sua terza videochiamata alla fine di questa giornata speciale e intanto anche lui sogna di entrare nell’Esercito, proprio come sua mamma Claudia che oggi, come tutti i giorni, a tanti chilometri da casa penserà a lui.

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-05-10T13:56:44+02:00