Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Martina: “Salvini e Di Maio irrispettosi verso il Colle”

"Ci sono regole istituzionali che non vanno varcate"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Alla fine del cinema di queste settimane, dove abbiamo avuto dei presunti vincitori che hanno raccontato soluzioni facili, alla fine siamo tornati al punto di partenza. Ora dare colpe al Pd, sinceramente no“, dice il segretario reggente del Pd Maurizio Martina a Radio Capital.  “Nell’empasse” e’ emersa, dice Martina, “l’irresponsabilita’ di M5s e Lega“.

“Ho trovato totalmente irrispettoso che due leader si trovino e addirittura ipotizzino la data del voto. Questo e’ un fatto che non si e’ mai visto. Ci sono regole istituzionali che non vanno varcate. La loro irrisponsabilita’ e’ stata totale”, dice Maurizio Martina a Radio Capital a proposito delle posizioni espresse da Matteo Salvini e Luigi Di Maio.

E aggiunge: “Vorrei consigliare loro di fermarsi perché davvero siamo al gioco dell’oca. Io non sono convinto che gli italiani seguiranno questo modo di ragionare sul paese molto figlio delle convenienze”.

“RESPONSABILITA’ M5S E LEGA MAGGIORI DELLE NOSTRE”

Anche il Pd puo’ dire di aver sprecato un’occasione, dicendo no al confronto con il Movimento Cinque Stelle? “Sono responsabilita’ differenti” rispetto a quelle di M5s e Lega, “perche’ noi il 4 marzo abbiamo perso”. “E’ un dato politico inequivocabile, la nostra sconfitta e la prevalenza di M5s e Lega”.

“GENTILONI PERSONALITA’ DI PRIMISSIMO PIANO”

Paolo Gentiloni puo’ essere il candidato alle prossime elezioni che mette insieme il Pd? “Gentiloni e’ una personalita’ di primissimo piano non solo del Pd ma del centrosinistra tutto. E’ una personalita’ di primissimo piano per la nostra squadra”.

“LA SFIDA DEL CON IL M5S RIMANE”

Ma coi Cinque Stelle non se ne fa piu’ niente? “La sfida rimane, tanto piu’ oggi”, “Io personalmente ero per la sfida ai CInque stelle, nel confronto. L’ho detto, l’ho immaginato. Poi le cose sono andate, com’e’ noto. Continuo a pensare che quella sfida sia attuale. Il tema vero di come noi sfidiamo loro rimane intentato”.

“DECIDEREMO SEGRETARIO IN ASSEMBLEA”

“Noi dovremo fare l’assemblea nazionale e li’ decideremo” sul segretario. “Per me non e’ un tema personale. C’e’ da fare un grande lavoro di squadra. C’e’ da fare un percorso insieme. Decideremo in assemblea chi fara’ il segretario”.

“TRATTATIVA RENZI-M5S? NON MI RISULTA”

Matteo Renzi aveva avviato una trattativa parallela coi Cinque Stelle? “Non mi risulta”, risponde Maurizio Martina a Radio Capitale. “Quello che so e’ quello che ho vissuto, e cioe’ che noi ci siamo confrontati al nostro interno su questa ipotesi di confronto” coi Cinque Stelle “anche da posizioni seccamente alternative”.

“CHI DECIDE NEL PD? PASSAGGIO NON SEMPLICE MA NON DIPENDE DA RENZI”

E’ vero che in realta’ al Pd decide ancora Matteo Renzi? “Vivo la difficolta’ per un passaggio del Pd non semplice, ma non legato a quella o a questa persona”, risponde Martina. E a proposito della direzione conclusasi con esito unitario, spiega: “Continuo a pensare che quella direzione sia stata utile perche’ se il Pd si divideva non era nelle condizioni di dare una mano ora. Non nascondiamoci che ci sono punti di vista diversi sulla prospettiva e su come deve essere il Pd. Io non lo nascondo. Ma possiamo ripartire insieme. Il tema numero uno per tutti noi, e’ organizzare una prospettiva alternativa“.

“LISTE DEL PD SONO UN TEMA, MA NON IL CUORE DELLA SFIDA”

“Le liste sono ovviamente un tema per noi che facciamo questo lavoro ma non sono il cuore della sfida della partita”. Lo dice Maurizio Martina a Radio Capital, a chi gli chiede se non sia in corso una competizione per il controllo delle liste elettorali.
“Io non ci sto a organizzare le giornate dentro e fuori il Pd sul tema dei candidati e delle liste. Personalmente faro’ di tutto affinche’ ci si concentri sulla proposta al paese. Ora bisogna organizzare una reazione in squadra per guardare in faccia tutti questi temi e costruire l’alternativa”.

Ti potrebbe interessare:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»