Roma, sgombero nomadi da ex stabilimento Mira Lanza

Tutte le operazioni si stanno svolgendo con regolarita'
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA –  Sono circa 60 le persone di origine rom che la Polizia di Stato e la Polizia  di Roma Capitale stanno sgomberando dall’ex stabilimento Mira Lanza. Tutte le operazioni si stanno svolgendo con regolarita’. 

ROMA. EX MIRA LANZA, UNA BOMBA SANITARIA A DUE PASSI DAL CENTRO

Baracche, latrine a cielo aperto e montagne di rifiuti. Topi e miasmi. Anziani e bambini costretti a vivere in condizioni igienico-sanitarie piu’ che precarie. Tutto questo a due passi da viale Marconi e da Porta Portese. È questo lo scenario che gli uomini del commissariato San Paolo, del Reparto Mobile e della Polizia locale, si sono trovati davanti questa mattina entrando nello storico stabilimento dell’ex Mira Lanza. Nel complesso, esempio di architettura industriale, tra il 1924 e il 1989, anno del fallimento dell’azienda e della chiusura degli stabilimenti, si producevano candele, saponi e detersivi. La struttura di proprieta’ in parte del Comune di Roma e in parte della Regione Lazio, si trova in stato di abbandono da tempo e ha visto negli anni continui tentativi di occupazioni e incendi. Anche se le persone identificate durante lo sgombero di questa mattina sono circa 60, secondo una stima delle forze dell’ordine, a vivere nell’ex saponificio Mira Lanza sarebbero circa 100 persone. Una decina di rom sono stati accompagnati negli uffici della Questura di Roma per l’identificazione e il controllo su eventuali precedenti penali. Rinvenuti nel corso dello sgombero, finora, cavi in rame, arnesi atti allo scasso e altri oggetti di dubbia provenienza.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»