Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Toti: “Per maggio si può pensare a vaste a riaperture nel Paese”

giovanni toti presidente liguria
Il presidente della Regione Liguria si dice pronto a programmare la ripresa, perché "Vaccinati gli ultra 70enni ci dovremo fare una ragione che il virus circola"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

GENOVA – “Calcolo per il mese di maggio di aver messo in sicurezza tutte le persone che rischiano di più dalla contrazione del virus e hanno una maggiore probabilità di andare in ospedale. Spero che nelle prossime due, tre settimane si possa programmare e riaprire perché non c’è un ristoro sufficiente a chi è rimasto chiuso a singhiozzo per un anno”. Così il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, a “Mattino cinque” su Canale 5. “Vaccinati gli ultra 70enni– prosegue il governatore- ci dovremo fare una ragione che il virus circola e dobbiamo iniziare a riaprire. L’anno scorso abbiamo riaperto la prima settimana di giugno e non avevamo i vaccini. Per la prima settimana di maggio si può pensare a vaste riaperture del Paese”.

“ASTRAZENECA ORA VA AI PIÙ ANZIANI, IL GOVERNO DIA NUOVO PIANO”

“Siccome un certo numero di dosi di AstraZeneca ora va spostato sulla popolazione più anziana, dovremo spostare altri vaccini sui più giovani: come cambia il piano vaccinale? Dal 7 febbraio scorso è il Governo che decide. C’eravamo inventati le categorie prioritarie per usare un vaccino che inizialmente non andava bene per i più anziani, ora Ema si è rimangiata tutto. Vorrà dire che accelereremo la vaccinazione sopra i 60 anni” spiega Toti a “Mattino cinque”.

“Abbiamo capito che cosa fare, nonostante l’Aifa e il Cts- prosegue il governatore- ieri ho sentito troppi condizionali e l’Ema su AstraZeneca ha preso alla lettera il proverbio ‘dire tutto e il contrario di tutto’. È un vaccino sicuro, bisogna che il governo sia chiarissimo: per un criterio di massima prudenza questo vaccino, già sicuro per tutti, lo somministreremo a chi ha più di 60 anni. E i richiami dice Ema che sono sicuri”.

LEGGI ANCHE: Liguria, Toti: “Parole d’ordine? Vaccinare e programmare le riaperture”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»