Karate online per combattere il coronavirus

Mosse e giochi per bambini e allenamenti veri per chi il karate lo pratica: tutto gratuito. L'idea è del Leoni Karate Team di Modena
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

BOLOGNA – Allenamenti di karate e mosse ninja per far divertire i bambini durante la quarantena imposta dal Coronavirus. È l’idea della realtà modenese Leoni Karate Team ha lanciato la sfida al lockdown durante questi tempi di forzato distanziamento sociale imposto dal Covid-19.

Gli allenamenti, collettivi ed in diretta, grazie alle piattaforme di comunicazione on line, sono partiti fin dall’inizio di marzo e vogliono essere un contributo, da parte del club di karate, per combattere non solo il rischio di isolamento ma anche quello di eccessiva sedentarietà data purtroppo dalla situazione che si è resa necessaria.

LEGGI ANCHE: Niente teatro col coronavirus? Il Fantateatro lo mette su Youtube per i bimbi

 

DUE APPUNTAMENTI ALLA SETTIMANA PER I BAMBINI

Gli allenamenti hanno preso due anime diverse. Da un lato un duplice appuntamento settimanale sulla piattaforma online dedicata ai bambini più piccoli con giochi motori e qualche tecnica da vero “ninja”. Grazie anche a qualche urlo da buon karateka i piccoli scacciano ansia e tensioni divertendosi. Questo appuntamento è disponibile anche a non praticanti in modo del tutto gratuito grazie alla volontà del Presidente del team Marco Leoni e della vice presidente Cristina Comini che fin da subito hanno voluto aderito al progetto Coni #distantimauniti. I numeri sono importanti, ora la partecipazione di bambini per quest’anima del progetto esce dall’ambito locale e copre diverse province della nostra regione.

LEGGI ANCHE: VIDEO | La mostra non apre, sembra una ‘maledizione’. Ma lo youtuber la racconta online

DAL SALOTTO O DAL BALCONE, I CORSI PER I PRATICANTI PROSEGUONO

La seconda anima del progetto è rivolta a praticanti (ragazzi e adulti) che vogliono lavorare sulla propriocezione (percezione del se), sulle capacità metabolico-condizionali, sulla forza e chiaramente sul perfezionamento della tecnica acquisita. L’obiettivo in questo caso è quello di dare continuità all’anno sportivo interrotto a fine febbraio, adattando gli allenamenti alle esigenze di ognuno con lo spazio a disposizione. Chi in camera da letto, chi in soggiorno, chi in balcone e chi in giardino, i karateki hanno aderito in massa al progetto tanto che di lezione in lezione si è riscontrato sempre un numero crescente di partecipanti e l’appuntamento è diventato unico a livello intersociale in Italia e coinvolge ora mediamente quasi un centinaio di atleti da Emilia Romagna, Toscana, Lombardia, Veneto e Liguria. Anche in questo caso le lezioni live sono del tutto gratuite e come per il percorso dedicato ai bambini continueranno per tutto il periodo di isolamento sociale che sarà necessario.

Grazie al determinante supporto e collaborazione decennale con lo Staff del International Eurocamp karate Fijikam di Cesenatico diretto da Carlo e Veronica Maurizzi dello SportVillage di Bologna, questa iniziativa avviata localmente dal Leoni Karate Team sta sfociando in una serie di seminari online (Webinar) voluti dalla direzione nazionale karate Fijikam: in accordo con la Dirigenza Federale il DT della Nazionale e i gruppi sportivi Militari, la Fijikam sta infatti preparando i prossimi Karate Webinar Training condotti dagli Allenatori della Nazionale Italiana Fijikam di Karate.

Insomma il connubio tecnologia e sport ha trovato una sinergia vincente per i nostri ragazzi e le loro famiglie felici di esclamare “connettiti c’è karate!” #distantimauniti #noisiamolafijlkam.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, lo psichiatra: “Serve una data per la fine dell’isolamento, non averla crea ansia”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

8 Aprile 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»