NEWS:

A Kinshasa Macron vede il Nobel Mukwege, ed è polemica

Il medico congolese, insignito del Nobel per il suo impegno contro l'uso della violenza sessuale come arma di guerra

Pubblicato:08-03-2023 10:13
Ultimo aggiornamento:08-03-2023 10:13
Autore:

FacebookLinkedIn

ROMA – Polemiche e speculazioni, sia in Francia che in Repubblica democratica del Congo, in merito all’incontro che il presidente transalpino Emmanuel Macron ha avuto a Kinshasa con Denis Mukwege, ginecologo e premio Nobel per la pace nel 2018 a cui alcune realtà della società civile hanno chiesto di candidarsi alle prossime elezioni presidenziali, previste per dicembre.
La visita del leader dell’Eliseo nella Repubblica democratica del Congo ha rappresentato l’ultima tappa di una missione in Africa che in oltre una settimana ha portato Macron anche in Gabon, Angola e Repubblica del Congo.

Stando a quanto riferito dall’emittente francese Radio France Inter e dal portale di notizie congolese Politico, il colloquio con Mukwege è stato inserito nell’agenda di Macron all’ultimo momento e nella massima discrezione. Il confronto, che si sarebbe svolto nella residenza dell’ambasciatore francese a Kinshasa, si è tenuto prima dell’incontro ufficiale fra Macron e l’omologo padrone di casa Félix Tshisekedi.
Secondo fonti dell’entourage del capo dello Stato di Parigi, l’incontro con Mukwege è stato organizzato con l’obiettivo di “avere la sensazione più precisa e autentica della situazione umanitaria sul posto”.

Il medico congolese, insignito del Nobel insieme all’attivista irachena della comunità yazida Nadia Murad per il suo impegno contro l’uso della violenza sessuale come arma di guerra, gestisce da circa 25 anni una clinica ginecologica per donne vittime di abusi a Bukavu, capolougo della provincia orientale del Sud Kivu. La zona è uno degli epicentri dell’insicurezza che caratterizza l’est del Congo da decenni, soprattutto per via delle attività di numerose milizie armate di matrice e con obiettivi diversi.

Fonti diplomatiche ascoltate sempre da France Inter hanno affermato che il colloquio fra Macron e Mukwege è stato tenuto dalla massima riservatezza perchè “avrebbe potuto irritare le autorità di Kinshasa”. Il ginecologo ha assunto di recente posizioni apertamente critiche contro il governo ed è indicato come possibile candidato alla presidenza dai media locali. Diverse realtà della società civile hanno chiesto al medico di correre per la presidenza, e una mozione in questo senso ha ottenuto circa 400mila firme, secondo quanto riportato dal quotidiano Kishasa Times.

Durante il suo colloquio con Tshisekedi, Macron ha sollecitato il Congo a “costruire un esercito solito e a fortificare la sicurezza” in tutto il Paese, oltre ad aver fatto appello alle fine “delle guerre e della balcanizzazione del territorio del Paese”, il secondo più grande del continente.
Il presidente francese ha anche annunciato lo stanziamento di 34 milioni di dollari di aiuti a sostengo delle persone sfollate a causa del conflitto in corso nella provincia orientale del Nord Kivu fra l’esercito congolese e la milizia dell’M23.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it


FacebookLinkedIn