Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

8 Marzo. Lacorazza: “Promuovere rappresentanza di genere”

POTENZA - “Le considerazioni più volte proposte dalle rappresentanti della
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
piero_lacorazza_basilicata_2POTENZA – “Le considerazioni più volte proposte dalle rappresentanti della Commissione pari opportunità e di diverse associazioni di donne sulla totale mancanza di una rappresentanza femminile in questa Assemblea, ancorché autorevolmente riproposte qualche giorno fa dalla stessa presidente della Camera dei deputati Laura Boldrini, non trovano insensibile il Consiglio regionale“. Lo ha detto, aprendo la seduta di oggi del Consiglio regionale della Basilicata, il presidente dell’Assemblea Piero Lacorazza.
   “Ne abbiamo parlato a lungo in sede di approvazione del nuovo Statuto della Regione- aggiunge Lacorazza- e si tratta ora di mettere in atto, con la nuova legge elettorale, il principio sancito con l’art. 6 sulla promozione del diritto alle pari opportunità tra donne e uomini e sulla necessità di rimuovere ogni discriminazione. Una recente legge approvata dal Parlamento sulla parità di genere nell’elezione dei Consigli regionali costituisce il recinto normativo entro il quale possiamo muoverci. Credo che un modo non retorico per ricordare la giornata internazionale della donna sia proprio quello di assumere l’impegno a fare presto una buona legge elettorale, che promuova la rappresentanza di genere nella massima istituzione regionale”.
   Il presidente avrebbe dovuto partecipare, nel pomeriggio di oggi a Valsinni ad un incontro pubblico su diritti e pari opportunità voluto dalla Crpo, ma l’iniziativa è stata annullata per un lutto che ha colpito la comunità. Lacorazza parteciperà a Montemurro ad una iniziativa sulla scrittrice pittrice Maria Padula, che viene ricordata per il suo impegno in favore dei diritti delle donne.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»