Sanità. Pittella: “Tuteleremo ospedale Villa D’Agri”

POTENZA - “La riorganizzazione del sistema sanitario lucano, imposta alla Basilicata,
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Pittella 1POTENZA – “La riorganizzazione del sistema sanitario lucano, imposta alla Basilicata, come a tutte le Regioni d’Italia, da precise leggi nazionali, è obiettivo prioritario della nostra azione di governo. Ci stiamo lavorando da tempo e continueremo a farlo, senza soluzioni di continuità, nelle prossime settimane, avendo una missione ben precisa da compiere: quella di garantire la tenuta complessiva del sistema sanitario regionale, assicurando un futuro sostenibile a tutti gli ospedali della Basilicata, tra cui quello di Villa D’Agri“. Lo dichiara il presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella,
Voglio pertanto rassicurare- aggiunge Pittella- i promotori del Comitato Uniti per la Val D’Agri. La sensibilità di cui essi si fanno portavoce è la stessa che investe l’intera Giunta regionale della Basilicata e il futuro dell’ospedale di Villa D’Agri, come degli altri nosocomi lucani, sta a cuore a tutti, nessuno escluso,  per il ruolo strategico che esso è chiamato a svolgere in una parte importante del territorio regionale”.

   “Per cui- prosegue- pur non potendo partecipare, per impegni precedentemente assunti, all’incontro-dibattito promosso per  sabato prossimo a Villa D’Agri, sarà mia cura convocare per martedì  15 marzo, alle ore 16, un incontro operativo presso la Presidenza della Giunta regionale con i vertici della Sanità lucana. Sarà quella la sede deputata per fare il punto dello stato dell’arte, nel pieno rispetto dei percorsi istituzionali ai quali,  rigorosamente, siamo tutti chiamati ad attenerci. Mi farà piacere, in quella occasione, potermi confrontare con una delegazione del Comitato Uniti per la Val D’Agri, anche per  concordare successivi momenti di confronto con le popolazioni interessate”.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»